Europei 2016 e 2020: ecco le novità

Domani, a Losanna, si terranno importanti discussioni in sede Uefa per quanto riguarda i campionati europei del 2016 e del 2020. In primis, si discuterà della fase finale degli europei di Francia 2016: sarà un torneo con 24 squadre partecipanti (invece che 16). Quindi, molto probabilmente, verranno aumentati i gironi (6 gironi da 4 squadre) e verranno introdotti gli ottavi di finale con le prime due classificate di ogni girone, e le migliori terze classificate.

Per quanto riguarda gli europei 2020, invece, il dibattito verterà sulla proposta di Platini di mettere in piedi un europeo itinerante, nel senso di far disputare le partite in tutta Europa e non solo in un unico Paese. Infine, si stabilirà se introdurre i giudici di porta nell’europeo under 21 del 2013 in Israele.

Nella giornata del 6 dicembre è arrivata l’ufficialità: l’Europeo del 2020 sarà “itinerante” e verrà giocato in diversi Paesi. L’ha confermato in giornata il segretario generale dell’Uefa Gianni Infantino. A fare la proposta era stato il presidente Michel Platini.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.