Il Catania rifila un tris al Cittadella e vola agli ottavi

Il Catania rischia grosso contro il Cittadella e ottiene una vittoria in rimonta nei tempi supplementari che vale il passaggio agli ottavi di finale di Coppa Italia. Al vantaggio ospite di Paolucci al 41′ hanno risposto Bergessio (doppietta) e Lodi. La formazione di Foscarini ha dovuto far fronte alla doppia inferiorità numerica in seguito alle espulsioni di Busellato e De Vito nel secondo tempo.

DOMINIO CITTADELLA – Maran manda in campo una formazione rimaneggiata senza però rinunciare a Gomez, Barrientos e Lodi. Il Cittadella risponde allo stesso modo confermando soltanto due elementi scesi in campo sabato a Castellammare di Stabia. L’inizio dei veneti è arrembante, la differenza di categoria sembra non sentirsi e al 15′ arriva la prima occasione: cross dalla sinistra di De Vito, Maah prolunga per Di Carmine che conclude alto da posizione ottimale. Il Catania è spettatore non pagante e il solo Morimoto non può bastare ad impensierire la retroguardia granata. Il Citta spinge e al 27′ conquista un rigore dopo un fallo del portiere Frison ai danni di Maah. Dal dischetto Bellazzini spiazza Frison mandando tuttavia a lato. I giocatori di Foscarini non si demoralizzano e al 41′ vanno in vantaggio con una splendida punizione di Paolucci che di destro aggira la barriera e batte Frison. Prima del riposo, Lodi su punizione scalda i guantoni di Pierobon con un calcio piazzato centrale.

LODI E BERGESSIO PORTANO IL CATANIA AGLI OTTAVI – Il Cittadella ci crede ma deve fare i conti con l’espulsione di Busellato per doppio giallo al 51′. Ingenuo il centrocampista granata a rimediare due cartellini nel giro di un minuto. Maran getta nella mischia Bergessio al posto di Castro e Doukara in sostituzione di Morimoto. Ospiti che si difendono a spada tratta con i siciliani decisi a giocarsi il tutto per tutto. I veneti restano in nove dopo il cartellino rossoDe Vito per somma di cartellini gialli complicando ancor di più i piani di Foscarini. Gli etnei spingono il piede sull’acceleratore alla ricerca del pari che arriva al minuto 88 con Bergessio che insacca dopo una corta respinta di Pierobon. Nei supplementari è monologo Catania e al 96′ Lodi serve la sua specialità: punizione di sinistro che trafigge il non impeccabile Pierobon. Non è finita qua perché Bergessio porta a tre le reti dei rossoazzurri con una zuccata su invito dalla destra di Bellusci.

CATANIA-CITTADELLA 3-1 (0-1/1-0/2-0/0-0)

Catania (4-3-3): Frison; Alvarez, Bellusci, Rolin, Capuano; Salifu, Lodi (104′ Paglialunga), Castro (64′ Doukara); Barrientos, Morimoto (64′ Bergessio), Gomez. A disp.: Andujar, Terracciano, Legrottaglie, Marchese, Augustyn, Addamo, Aveni. All.: Rolando Maran.
Cittadella (4-3-3): Pierobon; Ciancio, Gorini (67′ Pellizzer), Coly, De Vito; Busellato, Paolucci, Schiavon; Bellazzini (54′ Vitofrancesco), Di Carmine, Maah (71′ Biraghi). A disp.: Cordaz, Martinelli, Sosa, Baselli, Di Roberto, Giannetti. All.: Claudio Foscarini.
Arbitro: Filippo Merchiori di Ferrara
Marcatori: 41′ Paolucci (CI), 88′ Bergessio (CA), 93′ Lodi (CA), 102′ Bergessio (CA).
Note: Ammoniti: Frison, Barrientos e Bellusci (CA); De Vito e Busellato (CI). Espulsi: De Vito e Busellato per doppia ammonizione (CI)

Condividi
Classe ’91, studia Scienze della Comunicazione a Roma Tor Vergata. Calciofilo DOC e inviato per CalcioMercato.com, ha scritto anche per il sito ufficiale del Frosinone Calcio. Email: spantano@mondosportivo.it