Avversarie di coppa: Shakhtar inarrestabile, trionfa anche lo Zenit

Ennesima vittoraia nel campionato ucraino per lo Shakhtar Donetsk; la formazione arancionera piega per 2-0 il Kryvbas cogliendo la vittoria numero 17 su 18 partite e scavando un solco forse incolmabile per le rivali: +14 su Dinamo Kiev e Dnipro.
Avversario da non sottovalutare per la juventus, reduce dalla convincente vittoria nella stracittadina di Torino, che per qualificarsi ha bisogno almeno di un pareggio; lo Shakhtar è già sicuro degli ottavi di finale di Champions League ma non per questo motivo rinuncerà a cercare una prestigiosa vittoria a Donetsk e consolidare così il primo posto nel girone. Mister Conte ha anticipato la partenza per la trasferta Ucraina alla giornata di  lunedì per permettere ai suoi atleti di ambientarsi meglio al rigido clima locale.
Non sarà della partita il bomber Luiz Adriano; La Commissione Disciplinare e di Controllo della Uefa lo ha squalificato per una giornata a causa della mancanza di fair play dimostrata nella partita contro il Nordsjælland: sul tentativo di William di restituire il pallone agli avversari, dopo che l’arbitro aveva fermato il gioco per infortunio, il brasiliano si è avventato sul pallone sorprendendo tutti e segnando la rete del momentaneo pareggio.

Trionfa anche lo Zenit San Pietroburgo contro lo Spartak Mosca: il risultato di 4-2 è frutto delle reti di Shirokhov, Hulk e della doppietta di Witsel. La squadra di Spalletti mantiene la terza posizione in Premier Liga dietro a CSKA Mosca e Anzhi Makhachkala.
A Milano la formazione russa proverà a ottenere il terzo posto nel girone per qualificarsi all’Europa League  approfittando del fatto che il Milan non ha più niente da chiedere a questa fase a gironi: i rossoneri scenderanno in campo solamente per onorare la competizione essendo già qualificati come secondi e impossibilitati a scavalcare il Malaga al primo posto.

 

 

 

 

Condividi
Ventiduenne bresciano fedele alla Juventus fin dalla nascita, le sue passioni sono lo sport e la musica rock. MondoPallone è la sua prima esperienza nel mondo del giornalismo sportivo.