Primo pareggio per il Sydney

Dopo il cambio in panchina il Sydney vuole e deve vincere; ultimo in classifica a soli sei punti in otto partite giocate, il Sydney sfida il Melbourne Heart, penultimo in classifica a otto punti. Il nuovo allenatore degli Sky Blues Franck Farina decide di far cambiare modulo al suo Sydney: si tratta di un 4-3-3 molto offensivo, con Del Piero vertice destro-alto, ma abbastanza libero di muoversi tra gli spazi. Il Melbourne, mai sconfitto dal Sydney nei sei precedenti incontri, viene da due sconfitte consecutive e l’allenatore Aloisi opta anche lui per le tre punte.

DEL PIERO SUONA LA CARICA- L’inizio del primo tempo è poco vivace e le due squadre sembrano temere la sconfitta: per questo si registrano poche occasioni da rete e poche giocate degne di nota, mentre gli unici sussulti sono legati a rare azioni individuali più che a giocate di squadra. Per la squadra di casa il più attivo è Yau che in inizio di partita viene lanciato sulla fascia da Fabio Alves, in area c’è Del Piero, ma Yau non lo serve e la palla si perde a lato. E’ al 33′ che la partita si accende grazie ad Alex Del Piero: prende la palla a centrocampo, si decentra sulla sinistra, salta tre uomini, si avvicina alla porta avversaria, ma viene “falciato” duramente da Hoffman che viene ammonito. Pochi minuti più tardi Alex prova il gol alla “Del Piero”: tiro a giro di destro dal vertice sinistro dell’area che il portiere Bolton para in due tempi.

INFORTUNIO MUSCOLARE PER DEL PIERO-
La ripresa si apre come si era concluso il primo tempo, con il Sydney pericoloso ancora una volta con Yau che viene steso poco fuori dall’area di rigore da Walker che prende il cartellino giallo; batte la punizione Del Piero che viene respinta dal portiere. A spaventare è la tenuta difensiva del Sydney che si dimostra non all’altezza della situazione e nei primi dieci minuti viene superata più volte dal tridente offensivo del Melbourne, con Tadić e Williams tra i più pericolosi che però non riescono a superare il comunque poco affidabile Janjetović. Al 55′ è sempre Del Piero a mettere in mezzo all’area di rigore una palla invitante per Chianese che però viene anticipato da Thompson al momento della conclusione. La svolta della partita avviene al 69′ quando Del Piero è costretto ad uscire dal campo per un infortunio muscolare; entra al suo posto Powell, ma la qualità non è la stessa. Il ritmo della partita si spegne pian piano e si registrano solo due occasioni, una per parte, negli ultimi venti minuti di gioco: prima Chianese e poi Mitchinson si trovano davanti alla porta avversaria, ma prima la scarsa precisione e poi il portiere del Sydney impediscono al risultato di cambiare. Finisce la partita 0 a 0 e a preoccupare l’allenatore degli “Sky Blues” Franck Farina pare essere l’infortunio di Del Piero più che l’ultimo posto in classifica.

SYDNEY-MELBOURNE HEART 0-0 (0-0)
Sydney (3-4-3): Janjetović, Bosschaart, Griffiths, Fabio Alves, McFlynn, Abbas, Grant, Gligor (61′ Čulina), Yau, Chianese, Del Piero (69′ Powell). A disp.: Necevski, Scherlock. All.: Franck Farina.
Melbourne Heart 
(3-4-3): Bolton, Colosimo, Gerhart, Thompson (82′ Macallister), Fred Carreiro, Hoffman, Garuccio (78′ Kalmar), Walker, Tadić, Williams, Mitchinson. A disp.: RedMayne,Vranković. All.: John Aloisi.
Arbitro: Strebre Delovski.
Note: Ammoniti: Hoffman, Walker, Thompson (M).

Condividi
Laureato in CIM, dal 1989 ha praticato ogni sport che esista nell'Oltrepò e riportato la pallanuoto nella sua città fondando una squadra. Istruttore di nuoto, crede nella funzione messianica dello sport.