Inter-Palermo: le pagelle. Solido Ranocchia, orrore Garcia

Un’Inter fortunata vince in casa contro il Palermo dell’ex Gasperini. Male Milito e Palacio per l’Inter, mentre Ranocchia e Cambiasso tengono alta la bandiera nerazzurra. Tra gli ospiti si contraddistinguono Dybala, in positivo, e Garcia, in negativo.

INTER

Handanovic 6 – Giornata in ufficio per il portiere sloveno dell’Inter, costretto alla parata soltanto da Brienza.

Juan Jesus 6 – Ha il compito di marcare Dybala, sulla carta l’attaccante più pericoloso del Palermo. Ci riesce in maniera egregia, ma il Palermo oggi era venuto a San Siro soltanto per portare a casa uno 0-0.

Ranocchia 6,5 – E’ autore, per modo di dire, dell’assist che favorisce l’autogol di Giorgi. A parte questo, Andrea mostra una buona solidità, pur essendo consapevole di essere diffidato.

Samuel 5,5 – Non è il muro che ci ha abituato nelle scorse settimane, e soffre in maniera inusuale anche sulle palle alte. Viene anche ammonito, salterà la prossima partita contro il Napoli.

Pereira 5,5 – Tanta volontà, poca qualità. L’uruguaiano prova a fare la differenza sulla sinistra, ma Morganella lo argina in maniera troppo facile. Anche quelle poche volte che si è presentato al cross, non è mai riuscito a creare pericoli alla retroguardia palermitana.

Gargano 6 – La media tra 7 in fase di sacrificio e copertura e 5 in quella di costruzione. Walter dimostra per l’ennesima volta di avere due polmoni correndo anche per i suoi compagni di squadra, ma sbaglia qualunque tipo di soluzione – anche le più facili – quando si tratta di offendere.

Cambiasso 6,5 – Esce tra gli applausi del suo pubblico, che avrà sicuramente apprezzato il sacrificio e la qualità che ‘El Cuchu’ ha dato oggi alla sua squadra.

Zanetti 5,5 – Gli anni passano anche per lui, e l’eterno capitano nerazzurro non potrà giocare sempre sui suoi livelli. Questa è una di quelle giornate, coraggioso Stramaccioni nel toglierlo.

Coutinho 6 – Bravo a farsi trovare con costanza tra le linee, un po’ meno in quello che viene comunemente definito “l’ultimo passaggio”. Era l’ultima partita prima del ritorno di Cassano, poteva fare meglio.

Palacio 5,5 – Tanta corsa, è l’unico degli attaccanti dell’Inter che pressa in continuazione. Sotto ai suoi standard, invece, nel concludere a rete.

Milito 5 – L’Inter oggi aveva assolutamente bisogno del suo miglior marcatore per vincere in maniera più tranquilla contro un modesto Palermo. Ancora una giornata a digiuno per il Principe, che dopo l’exploit allo Juventus Stadium è calato tremendamente.

SOSTITUZIONI

Nagatomo 6,5 – Entra e fa capire a Stramaccioni di essere più di un semplice comprimario. Alterna ottime giocate a coperture decisive, il tutto in solo mezz’ora.

Guarin 6 – Non è il ‘Guaro’ decisivo delle prime giornate, ma da quando entra lui l’Inter attacca con più decisione. Ci voleva poco, comunque, per fare meglio di questo Milito.

Mariga sv – Pochi minuti a disposizione per lui.

Andrea Stramaccioni 5,5 – L’Inter gioca una partita complessivamente orrenda e senza avere la minima idea su come bucare l’attenta difesa del Palermo. Azzecca i cambi nella ripresa, soltanto l’autogol di Garcia lo salva dalla flagellazione di San Siro e dei giornalisti.

PALERMO

Ujkani 6,5 – Incolpevole sul gol, effettua un paio di buona parata, soprattutto quando si distende per deviare il pericoloso cross di Guarin.

Munoz 6,5 – Prestazione senza macchie quella del difensore argentino, bravo a disimpegnarsi contro i suoi avversari connazionali.

Von Bergen 5,5 – Mostra cedimenti tutte le volte che viene puntato da Coutinho, e se non fosse per l’errore di Garcia sarebbe il peggiore del proprio reparto.

Garcia 5 – Il difensore rosanero gioca una partita tutto sommato discreta, ma decide la partita con quello sciagurato intervento che buca il proprio portiere.

Morganella 6,5 – Il laterale svizzero spinge con costanza quando il Palermo riparte in contropiede, ma non sempre fa la cosa giusta: partita ampiamente sufficiente, comunque.

Barreto 6 – Ha il compito di dare geometria al centrocampo rosanero, e nel primo tempo ci riesce. Fa praticamente il difensore aggiunto nella ripresa, con risultati buoni.

Kurtic 5,5 – Cambiasso gli mette la museruola e lo costringe a una partita mediocre, soprattutto in fase offensiva.

Pisano 6 – Vince il confronto con Zanetti, ma Nagatomo nella ripresa riesce a cambiare la partita con le sue accelerazioni sulla destra.

Ilicic 5,5 – Brutta prestazione del giocatore che, in teoria, avrebbe dovuto illuminare la fase offensiva rosanero. Peccato, perché appena sbarcato in Italia aveva dimostrato di avere molto talento, ma ultimamente sembra essersi perso.

Brienza 5 – Partita anonima del calciatore italiano che, per tutto il primo tempo, tocca pochissimi palloni. Anche nelle ripartente non riesce a pungere, ed è per questo che Gasperini lo toglie nella ripresa.

Dybala 6,5 – Solo in attacco, riesce a mettere in difficoltà un veterano come Samuel. Crea qualche pericolo alla retroguardia nerazzurra, l’unico positivo dei suoi in attacco.

SOSTITUZIONI

Giorgi 5,5 – Entra per dare ancora più copertura alla sua squadra, ci riesce a fasi alterne.

Budan sv – Pochi minuti a disposizione per lui.

Zahavi sv – Pochi minuti a disposizione per lui.

Gian Piero Gasperini 5,5 – Il Palermo si presenta a San Siro soltanto per portare a casa uno 0 a 0. Ci riesce quasi, ma la sua squadra conclude solo una volta in porta.

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale. Email: alelli@mondosportivo.it