Frosinone, sale l’attesa per il posticipo con il Benevento

Il Frosinone prosegue la preparazione dell’insidiosa trasferta di Benevento che domani alle 20,45 (diretta su RaiSport 1, n.d.r) vedrà impegnati i ciociari contro i sanniti. Mister Stellone ha analizzato la partita in conferenza stampa: “Il Benevento è una squadra costruita per vincere il campionato, hanno giocatori di alto spessore tecnico. Cercheremo come sempre di fare la nostra partita, senza aspettare e cercando di non perdere. In fondo siamo la squadra che fuori casa ha subito meno reti di tutte con appena 3 gol incassati e va dato merito alla nostra difesa”.

Non saranno dell’incontro Salvatore Aurelio, Leonardo Blanchard, Mirko Gori, Daniele Altobelli e Davide Carrus. Il primo è stato appiedato dal giudice sportivo, mentre il secondo prosegue il programma di recupero dall’infortunio. Gori, invece, ha rimediato una contusione al piede destro nell‘amichevole disputata dall’Italia Lega Pro in Oman e per questo non verrà rischiato da Stellone. Altobelli è stato sottoposto nei giorni scorsi ad un intervento di asportazione di un frammento di menisco lesionato del ginocchio sinistro. A far chiarezza su Carrus ci ha pensato lo stesso allenatore laziale: “Davide ha ormai ripreso ad allenarsi con il gruppo ma non è ancora al 100%”.

Stellone, dopo il pareggio in extremis di Perugia, sembra orientato a dare una chance dal primo minuto al brasiliano Rogero de Onofre, tra i protagonisti della rimonta in terra umbra. Più defilate le candidature del giovane Paganini e di Cesaretti che al “Curi” ha messo in mostra delle lacune sotto il profilo realizzativo. L’allenatore ex Berretti dovrà sciogliere alcune riserve in difesa e a centrocampo: “Per la gara di domani sera ho ancora qualche dubbio a centrocampo, mentre in difesa ho i soliti problemi di abbondanza”. Nel reparto difensivo gli unici certi del posto sono Guidi e il giovane Frabotta. Quest’ultimo è risultato il migliore nella gara con il Perugia pur giocando fuori ruolo come terzino sinistro per metà partita e Stellone potrebbe confermarlo in questa posizione inserendo Catacchini sulla corsia destra. Se non dovesse essere così, Frabotta tornerà nel suo ruolo ideale e il trainer canarino manderà in campo il classe ’93 Amelio visto che l’adattamento di Biasi come esterno difensivo sinistro ha dato risultati piuttosto deludenti nell’ultima uscita. Biasi che si giocherà il posto di centrale di difesa con Bertoncini, l’ex Cesena appare favorito sul ventunenne scuola Genoa. In mediana confermati Gucher e Frara con Marchi in vantaggio su Bottone per una maglia da titolare.

I ciociari in caso di vittoria riacciufferebbero il primato, ma Stellone preferisce rimanere concentrato sull’incontro di domani: “A gennaio valuteremo meglio le nostre aspettative, non possiamo porci obiettivi ora. Dobbiamo concentrarci sulla gara di domani sera, consapevoli dei risultati del girone”. Questo il probabile undici che il tecnico giallo-azzurro schiererà con il consueto 4-3-3: Zappino tra i pali, difesa con Catacchini, Guidi, Biasi e Frabotta, terzetto di centrocampo composto da Marchi, Gucher e capitan Frara, in avanti Rogero e Ganci a supporto di Santoruvo.

Condividi
Classe ’91, studia Scienze della Comunicazione a Roma Tor Vergata. Calciofilo DOC e inviato per CalcioMercato.com, ha scritto anche per il sito ufficiale del Frosinone Calcio. Email: spantano@mondosportivo.it