Lega Pro, Prima Divisione: Avellino-Latina 1-1

Una formazione dell’A.S. Avellino

Avellino – Latina è una sfida che negli ultimi due anni ha sempre premiato i pontini, ma stavolta le due formazioni sono separate in zona play-off da un solo punto e il Latina deve fare a meno dei titolari Barraco e Milani per squalifica, oltre che all’infortunato Jefferson. E’ il giorno del centenario per il blasone irpino.

LE FORMAZIONI L’Avellino si affida al proprio idolo, Catania, per le incursioni dalla fascia: ci sono poi a suo supporto anche Herrera e Castaldo; Giosa, Millesi e Biancolino partono dalla panchina. Il Latina è invece in emergenza: c’è finalmente spazio per Tulli titolare supportato da Gerbo. Guai muscolari per Burrai e Tortolano che presenziano in panchina.

PRIMO TEMPO Nonostante le grandi assenze il Latina sembra reggere bene il campo non in condizioni eccelse e per il primo quarto d’ora si affaccia in più di un’occasione alla porta difesa dal portiere irpino Fumagalli. Per esempio al 14′ Tulli prova aripetere la prodezza fatta contro il Benevento due settimane fa con una semi-rovesciata a centro area, ma stavolta la palla va alta. Ancora il Latina al 16′ prova a perforare la difesa irpina con una punizione di De Giosa dai ventuno metri che però finisce alta.  L’Avellino risponde un minuto dopo con un colpo di testa di Castaldo su apertura di Angiulli e la palla finisce di poco sul fondo. Pochi minuti più tardi cominciano già le sostituzioni per i padroni di casa: Izzo si strappa e lascia il posto a Giosa. Prova ad approfittarne il Latina con Tulli che riceve un passaggio filtrante da Gerbo al 25′ ma c’è Fumagalli con un provvidenziale intervento a deviare in calcio d’angolo. Ma è l’Avellino ad andare in vantaggio al 30′ con Gigi Castaldo che approfitta di un break della difesa pontina e calcia un diagonale sporco sul quale può intervenire De Giosa sulla linea di porta, ma “cicca” clamorosamente il pallone ed è il vantaggio bianco-verde; sesto centro per l’attaccante dell’Avellino. L’Avellino prova subito a raddoppiare al 38′ con un tiro dalla grande distanza di Angiulli, ma stavolta Bindi è pronto per la parata. Di male in peggio per il Latina che al 40′ rimane anche in inferiorità numerica per l’espulsione di Angelilli, che era già stato ammonito in precedenza, per un contrasto irregolare durante uno schema pontino su punizione. Nei tre minuti di recupero si segnala solamente l’allontanamento di Fabio Pecchia della panchina del Latina. Si va al riposo sull’1-0 per i lupi bianco-verdi.

SECONDO TEMPO Il secondo tempo si apre con l’occasione clamorosa al 6′ sprecata dall’Avellino con D’Angelo che prima spara a porta vuota e trova il salvataggio sulla linea di Marcello Cottafava e sulla ribattuta c’è il secondo tiro di D’Angelo che scaglia il pallone sulla traversa. Poi ancora l’Avellino spreca il raddoppio al 15′ con Bariti che sciupa mandando alto il traversone basso e teso servito da Angiulli. Il Latina si fa rivedere solo al 20′ con una punizione di Gerbo defilata dalla fascia destra sulla quale esce pericolosamente con i pugni al limite dell’area. Al 30′ arriva il pareggio insperato per i pontini: calcio d’angolo battuto da Cejas verso l’esterno dove trova Tulli che spizza di testa per il centro dove nella mischia c’è la gamba di Claudio Cafiero che mette dentro anche grazie all’aiuto del palo interno. Cafiero torna al goal nel giorno del suo ritorno in campo dopo sette mesi di infortunio. Il Latina sfiora quasi subito il raddoppio: al 35′ il calcio di punizione è battuto da De Giosa, è un missile per Fumagalli che non trattiene e sulla ribattuta c’è Tulli che non corregge in rete. Poi ci prova Gerbo al 41′ con un altro tiro dalla grande distanza che finisce di poco sopra la traversa. Vengono concessi quattro minuti di recupero dal signor Saia della sezione arbitrale di Palermo dove accade solamente l’espulsione a Fabbro per l’ennesimo fallo commesso in partita. Finisce 1-1 e il Latina respira.

TOP AVELLINO D’Angelo, Massimo, Castaldo FLOP Bittante

TOP LATINA Cottafava, Cafiero, Tulli FLOP Agodirin

AVELLINO–LATINA 1-1 (1-0)

Avellino: Fumagalli, Zappacosta, Pezzella (Bittante 75′), Massimo, Fabbro, Izzo (Giosa 23′), Catania (Bariti 50′), D’Angelo, Castaldo, Herrera, Angiulli. A disp.: Napolitano,  Panatti, Millesi, Biancolino. All. Rastelli

Latina: Bindi, Bruscagin, Giacomini, Cejas, Cottafava, De Giosa, Agodirin (Pagliaroli 52′), Sacilotto, Tulli, Gerbo, Angelilli. A disp: Ioime, Casale, Burrai, Ricciardi, Tortolano All. Pecchia

Arbitro: Saia di Palermo

Assistenti: Chiocchi di Foligno e Mercante di Agrigento

Marcatori: Castaldo (A) 30′ pt, Cafiero (L) 31′ st.

Note: Espulso Angelilli (L) e Fabbro (A) per doppia ammonizione, l’allenatore Pecchia (L) per proteste  Ammoniti Izzo (A), Giacomini (L), Angiulli (A), Angoli 5-4 Rec. 3′ pt; 4′ st  Spettatori 5000 circa. Incasso non comunicato.

Condividi
Nato ad Atripalda (AV), il 6 dicembre 1988. Pubblicista dal 2011; laurea magistrale in Informazione e Sistemi Editoriali; collabora con “Il Corriere Laziale” e con altre testate anche non sportive, radio e web-radio.