Gasperini: “La gara di domani non è una rivincita”

Sarà una gara dal sapore speciale quella tra Palermo e Inter, soprattutto per via dell’amaro esonero di Gasperini dalla panchina dei nerazzurri. In conferenza stampa, il tecnico rosanero ammette: “Adesso la difesa a tre va di moda anche all’Inter, ai miei tempi non è stato accettato e moralmente è stata una brutta esperienza. Sono rimasto dispiaciuto più che arrabbiato, con alcune persone avevo instaurato un buon legame. Poi hanno comprato Palacio, c’è un po’ di rammarico, ma in quel momento non potevamo adattarci. Un’eventuale vittoria a San Siro ci farebbe fare il salto di qualità, dobbiamo invertire il filotto in trasferta perché sarebbe importante per noi. Mancando Donati dobbiamo trovare un’altra soluzione al centro della difesa a tre”.

Poi torna sul suo Palermo: “La gara di domani non la prendo come una rivincita, vorrei soltanto che i miei ragazzi giocassero bene e facessero risultato. Veniamo da una bella vittoria nel derby però la classifica continua ad essere complicata, il calendario è duro e dobbiamo fare punti con ogni avversario. Parlando di tattica la difesa a 3 rappresenta l’evoluzione dei tempi, prima si usava soltanto il 4-4-2, è un cambiamento dovuto anche al dinamismo che caratterizza il calcio moderno”.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.