Pirlo: “Ancora un anno e mezzo e poi si vedrà. Erede? Verratti”

Andrea Pirlo torna a parlare del proprio futuro dalle pagine di Tuttosport rivelando che la decisione sul un eventuale ritiro arriverà solo alla scadenza del contratto con la Juventus e designando già ora un possibile erede in chiave azzurra: “Ho ancora un anno e mezzo di contratto, dopo penserò al futuro. Per ora mi diverto a giocare e ad allenarmi, ma se un domani una di queste due cose mi dovesse pesare smetterei e mi dedicherei ad altro. – continua Pirlo parlando dei possibili eredi – Verratti ha caratteristiche simili alle mie ed è bravissimo, ma bisogna dargli tempo e lasciarlo crescere e sbagliare senza pressioni. Lo considero comunque la mia continuazione. Pogba invece è tosto e forte fisicamente e ha una gran propensione agli inserimenti: mi ricorda molto Vieira da giovane, ma anche a lui va dato il tempo di crescere”.

L’ultimo pensiero per il bianconero è sul Pallone d’Oro che lo ha visto escludo dalla terna dei finalisti: “Credo sia giusto dare quel premio a chi segna 80 reti l’anno come Messi o Ronaldo. Oppure a Iniesta che è un campione. Io mi accontento dei piazzamenti”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.