Premier League: ancora un pari per Benitez, Chelsea-Fulham 0-0

Ancora uno 0-0 per Benitez, con gli stessi spunti (pochi) dell’esordio contro il Manchester City. Pochissimi rischi corsi in difesa, ma poca concretezza in attacco e occasioni da gol ridotte al lumicino. Soddisfazione in casa Fulham, invece, con un bel pareggio frutto di un’ottima organizzazione difensiva generale.

Più Chelsea che Fulham nei primi 45 minuti di Stamford Bridge, per la seconda gara interna consecutiva della nuova gestione Benitez. Si continua a vedere un’ottima stabilità difensiva ma in attacco le occasioni vere sono pochissime, a fronte del buon possesso palla fatto dai giocatori di casa. Un paio di conclusioni, tra cui una chance per Torres dall’interno dell’area, sono facilmente neutralizzate da Schwarzer, con la difesa Fulham che deve soprattutto occuparsi di sventare cross dalle fasce o azioni manovrate.

La ripresa si apre su ritmi più movimentati. Il Fulham continua a difendere con grande puntualità e, anzi, va addirittura vicino al vantaggio con Riise, che però colpisce malissimo da buona posizione, su assist di Karagounis. Il Chelsea tenta di reagire e, con l’ingresso di Mata, Benitez prova ad aumentare la qualità e l’imprevedibilità di gioco dei suoi. I Blues vanno vicini alla rete due minuti dopo con Ivanovic che colpisce di testa a lato, proprio sul corner dello spagnolo.

A 10 minuti dalla fine un piccolo sussulto, con una girata di Torres in area a colpo sicuro, ma Hughes in scivolata salva davanti alla linea di porta, a Schwarzer battuto. Il Fulham fa quasi paura nel finale, quando prova a sfruttare il contropiede in un paio di situazioni, ma l’ultima chance è sul piede di Azpilicueta che calcia da fuori area a fil di palo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

CHELSEA-FULHAM 0-0 (0-0)

Chelsea (4-3-2-1): Cech, Azpilicueta, Ivanovic, Luiz, Cole, Bertrand (63′ Mata), Romeu, Ramires, Hazard (83′ Marin), Oscar, Torres. A disp.: Turnbull, Ferreira, Cahill, Mikel, Moses. All.: Benitez.

Fulham (4-2-2-2): Schwarzer, Riether, Senderos, Hughes, Riise, Karagounis (72′ Frei), Diarra (63′ Baird), Sidwell, Duff, Berbatov, Rodallega (84′ Petric). A disp.: Etheridge, Kelly, Kasami, Dejagah. All.: Jol.

Arbitro: Taylor

Marcatori: –

Note: Ammoniti: Ivanovic, Luiz, Romeu; Espulsi: –

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DELLA PREMIER CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.