Udinese, Guidolin: “Voglio un risultato positivo”

“Non è semplice giocare sempre per i primi posti come abbiamo fatto negli ultimi due anni. La classifica non ci lascia tranquilli, con un pizzico d’attenzione potremmo tranquillamente avere tre punti in più. Dobbiamo cercare di salare posizioni ma conosciamo le insidie di una trasferta all’Olimpico”. Francesco Guidolin pretende concentrazione dai suoi: l’Udinese è partita un po’ a rilento, e non può permettersi troppi passi falsi. “Ho tanti pensieri e molti problemi da risolvere – ha spiegato il tecnico bianconero – Devo far rendere al massimo i ragazzi a disposizione. La squadra sta bene dal punto di vista fisico ma la stagione si sta rivelando un po’ sfortunata. Probabilmente dovrò fare a meno anche di Fabbrini – ha una gastroenterite, ndr – e di Barreto, ancora dolorante”.

SULLA LAZIO – “E’ una bella squadra e noi dovremo far di tutto per portare a casa un risultato positivo: questo è il nostro compito per domani. I biancocelesti – ha dichiarato Guidolin – si esprimono a grandi livelli da due anni e mezzo e soprattutto giocano insieme da tanto tempo. La Lazio è una squadra di qualità e di talento e Petkovic sta facendo un ottimo lavoro. I risultati e il gioco espresso dai suoi ragazzi parlano per lui. Reja, prima di lui, ha svolto un lavoro altrettanto egregio. Se non è arrivato in Champions League è stato solo per un punto o per differenza reti sfavorevole”.

AGONISMO – “No, non prevedo una particolare animosità, solo la giusta carica agonistica. Gli ultimi due campionati sono stati bellissimi e affrontati sempre con grande lealtà da entrambe le formazioni. Candreva? Le sue doti tecniche non sono mai state in discussione. Nella Lazio ha trovato le certezze e la fiducia che andava cercando. Roma – ha assicurato Guidolin – è il suo ambiente ideale”.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it