L’Inter non sa più vincere. Sansone stende i nerazzurri

Un gol di Sansone realizzato ad un quarto d’ora dalla fine manda ko l’Inter e regala la vittoria al Parma nel secondo dei due posticipi del lunedì della 14/a giornata di Serie A. Terza sconfitta nelle ultime quattro partite tra campionato ed Europa League per i nerazzurri, che dopo la vittoria contro la Juventus hanno rallentato la propria marcia; meneghini che rimangono a quattro punti dalla capolista, perdendo la possibilità di recuperare punti sui bianconeri, sconfitti dai cugini del Milan. Ottima gara, invece, per il Parma, che ha giocato complessivamente meglio e meritato la vittoria.

EQUILIBRIO AL TARDINI – Nel Parma mister Donadoni sceglie Biabiany al fianco dell’unica punta Amauri, mentre Stramaccioni schiera dall’inizio l’argentino Alvarez. Pronti via e i ducali sfiorano subito il vantaggio: bella azione sulla corsia destra, palla al centro e Samuel in scivolata sfiora la clamorosa autorete, chiamando al grande intervento Handanovic; sulla respinta Amauri non centra il bersaglio. Risposta interista affidata ad un bolide su calcio di punizione di Guarin, palla che accarezza il palo alla destra di Mirante; leggero predominio territoriale per gli ospiti, mentre il Parma affida la manovra soprattutto al contropiede e alla velocità degli esterni, ma al “Tadini” non è una bella partita. Squillo interista al minuto 35, quando Cambiasso gira di testa nel cuore dell’area parmense, Mirante è super e salva la sua porta; sul finale di tempo sale in cattedra Biabiany: azione insistita e tiro del francese, palla fuori di poco. Si va così al riposo sullo 0-0.

SANSONE STENDE L’INTER – Secondo tempo che si apre senza cambi né da una parte né dall’altra. Il primo tentativo della ripresa è di marca interista ed arriva dopo appena 35″, conclusione di Milito, Mirante para a terra; pericolosa anche la formazione di casa: punizione velenosa di Valdes, Handanovic è attento e allontana il pericolo; ducali che col passare dei minuti prendono l’iniziativa, costringendo l’Inter ad affidarsi ai tiri da lontano, come quello di Guarin al 63′, grande la risposta de portiere parmense. La gara si sblocca al 75′, quando Sansone prende palla nella sua metà campo, percorre 40 metri e calcia imparabilmente alle spalle di Handanovic; gol sensazionale del giovane gialloblu. Risposta interista affidata al neo entrato Coutinho, respinge Mirante; sul fronte opposto è ancora Handanovic a rendersi protagonista, stavolta su un bel colpo di testa di Benalouane deviato sulla traversa. Il Parma resiste e fa suo l’incontro, l’Inter è battuta 1-0.

PARMA-INTER: 1-0
Parma (4-4-2): Mirante; Rosi (72′ Benalouane), Zaccardo, Paletta, Gobbi; Marchionni, Valdes, Acquah, Sansone (78′ Belfodil); Biabiany, Amauri. A dsip.: Pavarini, Lucarelli, Fideleff, Santacroce, Palladino, Arteaga, Morrone, Musacci, Ninis. All.: Donadoni.
Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus (86′ Duncan); Zanetti, Guarin, Cambiasso (90′ Livaja), Nagatomo, Alvarez (72′ Coutinho); Palacio, Milito. A disp.: Castellazzi, Belec, Silvestre, Jonathan, Pereira, Benassi, Mariga, Romanò. All.: Stramaccioni.
Arbitro: Banti di Livorno
Marcatori: 75′ Sansone (P)
Note: ammoniti: Gobbi, Valdes (P), Palacio, Duncan (I); espulsi: –

 

 

 

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.