Spettacolo all'”Olimpico”: tra Torino e Fiorentina è 2-2

Grande spettacolo all'”Olimpico” di Torino, dove i granata padroni di casa e la Fiorentina danno vita ad una partita bella e divertente, gioca a ritmi altissimi e terminata sul punteggio di 2-2. Piemontesi in vantaggio per due volte e ripresi in altrettante occasioni; decisive le reti di Cerci e Birsa da una parte e di Gonzalo Rodriguez su rigore e El Hamdaoui dall’altra. Un pareggio che forse sta stretto ai ragazzi di Montella, che hanno cercato con più insistenza la vittoria, ma il Torino ha fornito una prova di grande sostanza, ribattendo colpo su colpo le iniziative gigliate. Fiorentina che sale momentaneamente al secondo posto, agganciando l’Inter, Torino a quota 15.

CERCI PUNISCE LA VIOLA – Solito 4-2-4 per i granata, con Meggiorini partner d’attacco di capitan Bianchi, mentre tra i viola solo panchina per Ljajic, al suo posto fiducia a Matias Fernandez. Ritmi alti fin dalle prime battute di gioco all'”Olimpico” di Torino, merito di due squadre belle da vedere; viola più intraprendenti: triangolazione Cuadrado-Aquilani, colpo di testa dell’ex milanista che termina alto di poco. Poco dopo ci prova lo stesso colombiano: dribbling e tiro, palla sul fondo. Paura alla mezz’ora dopo uno scontro testa con testa tra Toni e Glick: è il difensore polacco ad avere la peggio, costretto ad uscire in barella. Alla prima palla gol il Torino passa: traversone basso dalla sinistra, irrompe Cerci che batte Viviano con un bel destro. Viola ad un passo dal pari al 41′, quando Matias Fernandez si libera bene al centro dell’area, ma calcia a lato graziando Gillet. L’ultima emozione di un bel primo tempo è di marca granata, con Santana che sfiora il raddoppio, ma Viviano risponde alla grande.

EMOZIONI NEL 2-2 FINALE – Nessun cambio nell’intervallo. Fiorentina alla ricerca del gol del pareggio, ma il Torino si chiude in maniera ordinata, provando in contropiede: Viviano è decisivo sulla scatenato Cerci. Reazione rabbiosa dei toscani, pericolosi prima con Roncaglia, poi con Gonzalo Rodriguez, ma è Seferovic a far tremare i granata, cogliendo il palo esterno con una bella girata al volo. Viola ora costantemente in attacco: Pasqual si divora il gol del pareggio su una respinta corta di Gillet; calcio di rigore al minuto 73 per la Fiorentina: D’Ambrosio atterra Cuadrado, dal dischetto va Gonzalo Rodriguez che spiazza il portiere avversario, siglando il gol dell’1-1. Nemmeno il tempo di esultare per gli ospiti che il Torino ripassa in vantaggio grazie ad un tiro cross velenoso di Birsa, che beffa Viviano. Gara stupenda: Cuadrado per El Hamadaoui, stop e destro chirurgico per il 2-2 gigliato. Ultimo tentativo di Olivera, ma finisce così: Torino e Fiorentina pareggiano 2-2.

TORINO-FIORENTINA: 2-2
Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik (31′ Rodriguez), Ogbonna, D’Ambrosio; Basha, Gazzi; Cerci (65′ Birsa), Bianchi, Meggiorini (69′ Stevanovic), Santana. A disp.: Gomis, Agostini, Masiello, Diop, Brighi, Sgrigna, Verdi, Sansone. All.: Ventura
Fiorentina (3-5-1-1): Viviano; Roncaglia (81′ El Hamdaoui), Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani (37′ Ljajic), Olivera, Borja Valero, Pasqual; M. Fernandez, Toni (41′ Seferovic). A disp.: Neto, Lupatelli, Cassani, Tomovic, Hegazi, Migliaccio, Della Rocca, Romulo, Llama. All.: Montella.
Arbitro: Damato di Barletta
Marcatori: 40′ Cerci (T), 74′ rig.Gonzalo Rodriguez (F), 76′ Birsa (T), 84′ El Hamdaoui (F)
Note: ammoniti: D’Ambrosio (T), Olivera (F); espulsi: –

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.