Stramaccioni: “Con il Parma dovremo stare molto attenti”

Si è presentato oggi in conferenza stampa, Andrea Stramaccioni per parlare della sfida di domani sera contro il Parma: “Non siamo stati fortunatissimi negli episodi nelle ultime partite, ma sono sicuro che domani al Tardini vinceranno i migliori e chi giocherà meglio. Vorrei ringraziare invece i nostri avvocati, Capellini e Raffaelli, per la squalifica. Capellini tra l’altro è stato l’avvocato che ha firmato il mio triennale. Col Cagliari meritavo di essere allontanato dal campo, avevo protestato con le mie braccione lunghe, ma non meritavo di essere squalificato perché non avevo offeso nessuno. Non è nel mio stile. E’ giusto che io sia in panchina a Parma”.

Su Sneijder il tecnico ha commentato: “Ho parlato e parlo quotidianamente con Wesley e con il presidente,. Conosco la situazione. Credo che il discorso sia più semplice di quanto si possa pensare: l’Inter quest’estate ha deciso di avere delle linee guida chiare e precise, che abbiamo avuto modo di constatare tutti nella campagna acquisti. All’interno di questa idea del club che va rispettata e condivisa, c’è da capire la posizione del giocatore. Nel senso che per Wesley ho una stima enorme calcistica e umana, l’ho dimostrato a lui e a tutti. Ma adesso c’è la mia posizione e l’allenatore decide di non utilizzare il giocatore per una scelta tecnica per quello che vedo sul campo e respiro qui in Pinetina. Questa è la mia valutazione, ovviamente sperando che ci si possa sedere a un tavolo e risolvere la situazione. Detto questo, andrò con i migliori che reputo a Parma e decido di non utilizzare Sneijder”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it