Zeman: “Contento di tornare a Pescara, anche se da nemico”

La trasferta a Pescara sarà una partita speciale per Zeman, artefice di un grandissimo campionato e di aver portato gli abruzzesi nella massima serie. Il boemo commenta così il suo ritorno, da avversario, a Pescara: “Sono contento di tornare a Pescara anche se da nemico. Ho ricordi più che positivi e non solo per i risultati sportivi. L’accoglienza? Bisogna valutare. So che la gente di Pescara è attaccata alla sua squadra. Continuo a dire che la tifoseria migliore è quella della Roma, ma anche quella del Pescara non scherza”

C’è poi la tegola Castan (fermo per infortunio) da risolvere: “La condizione di Castan? Ha qualche problemino, vediamo cosa accade. Potrebbe comunque recuperare”. Su De Rossi, invece: “De Rossi che piace ad Ancelotti? Non credo piaccia solo a lui per la carriera che ha fatto. Però è un giocatore della Roma. Problemi con Daniele? Mai avuti, sul piano tattico tutti discutono”.

Per quanto riguarda la sua Roma, Zeman ammette di essere contento del gioco che esprime, ma non certamente per i risultati: “Quanto manca per avere la mia Roma? Io sono contento delle prestazioni ma non dei risultati. Tranne la gara con la Juventus la squadra ha giocato sempre meglio dell’avversario. Poi i risultati ci hanno condannato per errori nostri. Dobbiamo migliorare”. Infine, decide di non rivelare la formazione definitiva, ma solo qualche dettaglio: “La formazione? La faccio domani, può giocare Destro o Nico Lopez al posto di Lamela. Balzaretti? Sta facendo bene la fase difensiva, tecnicamente ha qualche problema, ma io sono soddisfatto del suo rendimento. Dodò invece ancora non è pronto, continua ad andare a momenti”

 

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.