Calcioscommesse: ancora guai per Conte

I guai non finiscono mai per Antonio Conte, più volte accostato allo scandalo del calcioscommesse che sta sconvolgendo il calcio nostrano. Questa volta è Gillet a tirarlo in ballo, riferendosi a Salernitana-Bari del 2009, partita “comprata” dai campani. Secondo quanto riporta “La Repubblica“, l’intero spogliatoio del Bari avrebbe venduto la partita per una cifra che va dai 160 ai 300 mila euro.

Su testimonianza dei giocatori del Bari, Conte sarebbe stato all’oscuro della combine, ma la nuova testimonianza di Gillet rimetterebbe tutto in discussione, considerando anche che Stefano Palazzi non vede di buon occhio il tecnico della Juventus. Secondo il portiere del Torino, Conte avrebbe chiesto a Colombo (ex attaccante del Bari) di giocare titolare, ma lui rifiutò di scendere in campo per mettere in piedi una farsa. Conte si infuriò, e così mandò in campo Kutuzov, chiedendogli di impegnarsi.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.