Inter, Strama assicura: “Già qualificati? Non importa, giocheremo per vincere”

“Anche se non abbiamo tutti i giocatori più famosi a disposizione, i nostri giovani e gli altri impiegati domani sono sicuro che faranno bene. Pur avendo gran rispetto per il Rubin e sapendo che è una grande squadra, noi giochiamo solo per vincere”. Chiaro, conciso e categorico Andrea Stramaccioni, alla vigilia del match con il Rubin Kazan. “Essere già qualificati entrambi ci permetterà di fare una bella partita – ha dichiarato il tecnico nerazzurro – I giovani in campo per noi domani sono la prova del grande lavoro fatto col settore giovanile. Loro sono un’ottima squadra, ho grande rispetto per Berdyw – l’allenatore del Rubin, ndr – è fra i migliori d’Europa. Si parla poco di lui, ma ho visto tante sue partite e so che gioca un calcio pericoloso”.

SULLA FORMAZIONE – “Nagatomo? Ha viaggiato molto ultimamente, ma oggi si è allenato – ha dichiarato Stramaccioni – Così come Cassano. Domani ci saranno dieci ragazzi pronti con meno di 21 anni e qualcuno di loro sicuramente giocherà. La partita, comunque, ce la giochiamo – ha assicurato – sicuramente dai sedicesimi in avanti sarà più difficile cambiare così tanti giocatori. Se in una prima fase dell’Europa League era una scelta fare i cambi, ora è una necessità

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it