Drogba, appello alla Fifa per evadere dalla Cina

Didier Drogba non riesce proprio a trovar pace in Cina, quasi come se si sentisse prigioniero del contratto milionario che lo lega allo Shanghai Shenhua. Tanti club hanno tentato invano l’approccio al giocatore, il quale ha sempre dichiarato di star bene in Asia, forse anche troppo diplomaticamente. Secondo quanto riporta “L’Equipe”, l’ivoriano avrebbe chiesto un permesso alla FIFA per poter essere ceduto in prestito a qualche squadra europea durante la sosta invernale del campionato cinese, per prepararsi al meglio per la Coppa d’Africa, che inizierà il 19 Gennaio.

Il problema è che, in quel periodo, il mercato è chiuso, e la FIFA dovrebbe attuare una deroga al proprio regolamento. I precedenti non mancano: in passato, sono state accolte le stesse richieste da parte di Beckham, Henry e Donovan. Il che, lascia ben sperare in una risposta positiva.

Drogba, inoltre, ha più volte espresso il desiderio di tornare, un giorno, a vestire la maglia del Marsiglia, squadra che l’ha lanciato definitivamente nel calcio del conta. La trattativa, però, potrebbe essere frenata dall’ingaggio del giocatore, considerato troppo elevato per le tasche del presidente dei francesi, Vincenzo Labrune, il quale replica ironicamente: “Ovviamente sono a favore di tutti i grandi giocatori che sono in grado di fare sacrifici finanziari. Se Lionel Messi vuole venire, io sono a favore. Ma stiamo parlando per niente”.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.