Consigli per le scommesse: la Mondogiocata

Le sfide della più importante manifestazione continentale per club animano ancora una volta la nostra “Mondogiocata”. Il 5° turno della fase a gironi di Champions League ci offre match interessanti, quasi tutti decisivi ai fini della qualificazione.

ZENIT-MALAGA Sfida non per deboli di cuore al “Petrovskij”. Lo Zenit di Luciano Spalletti (terzo in patria e distante sei punti dala capolista Cska Mosca) ha vinto tre delle ultime quattro partite nei pressi del novantesimo e, nonostante il faraonico mercato di settembre, sta faticando molto ad esprimersi sui propri standard di gioco. In Russia arriverà un Malaga sazio, privo dei suoi pezzi da novanta, in lieve calo e con la testa proiettata al prossimo match di Liga. Gli andalusi non vincono da ben quattro partite e sono reduci da due clamorose sconfitte interne con Rayo Vallecano e Real Sociedad. Le motivazioni, la classe dei vari Hulk, Kerzhakov, Witsel e  Bystrov e il fattore campo ci lasciano propendere per l’1, il parziale-finale 1-1 e il 2-0 risultato esatto.

MANCHESTER CITY-REAL MADRID Il Manchester City, nelle ultime 32 partite casalinghe( tra Premier League e Champions League) non ha mai perso. Questo l’impressionante ruolino di marcia dei “Citizens”, ma forse inutile, almeno per quanto concerne l’europa. Al cospetto degli uomini di Mancini arriva il Real Madrid di Josè Mourinho, ormai ad un passo dalla qualificazione e libero da grosse preoccupazioni. I tifosi del City chiedono alla squadra di salvare l’onore, battendo i “Galacticos” e scavalcando l’Ajax in classifica, per raggiungere almeno l’Europa League. Il rientro di David Silva, in casa City nelle ultime giornate è coinciso con il ritorno ai gol e alla vittoria. Entrambi i tecnici libereranno in avanti la fantasia e l’estro dei propri fenomeni: se da una parte ci saranno Aguero, Dzeko, Nasri e Silva, dall’altra vedremo Cristiano Ronaldo, Benzema, Ozil e  Di Maria. I tatticismi, ormai, non possono più esserci. Prepariamoci a vedere tanti gol e una vittoria inglese. Rischiamo l’1, accompagnato dal Goal e l’Over.

ARSENAL-MONTPELLIER L’Arsenal si è suicidata da sola nel gruppo B, racimolando un solo punto nelle ultime due partite con lo Schalke 04, i “Gunners” si sono complicati il cammino europeo, tuttavia non compromettendolo. Basterà agli uomini di Wenger battere in casa il fanalino di coda Montpellier per ipotecare il secondo posto. Impresa tutt’altro che impossibile visto il livello tecnico degli avversari. I francesi, ben guidati da Renè Girard, dopo la storica vittoria della Ligue 1 della scorsa stagione, sembrano essersi appiattiti sulle proprie individualità, non riuscendo più ad esprimere il gioco ( molto dispendioso dal punto di vista fisico) mostrato l’anno scorso. Oltre ad un normale appagamento, unito alla cessione di Giroud proprio all’Arsenal, c’è da segnalare anche il calo delle prestazioni di Jourdren, Yanga-Mbiwa e Belhanda, vere e proprie anime della squadra francese. Il “North London” derby vinto potrebbe aver sbloccata definitivamente l’Arsenal, e l’ora europea della svolta sembra  essere giunta per i londinesi. Troppa la differenza in campo stasera all”‘Emirates”, quindi giochiamo l’1 handicap, il Goal e la rete di Cazorla.

ANDERLECHT-MILAN Il Milan cerca la vittoria a Bruxelles per intascarsi una fetta di qualificazione. Ma, diciamolo subito chiaramente: qualsiasi risultato venga fuori dal “Constant Vandenstock” consentirebbe ai rossoneri di giocarsi la qualificazione nell’ultima sfida di Milano con lo Zenit. Una vittoria o un pareggio in Belgio, abbinato al trionfo dei russi, permetterebbe ai ragazzi di Allegri di giocare per due risultati su tre davanti al proprio pubblico nell’ultima sfida. Questa ci sembra l’ipotesi più probabile, considerando anche la crescita lenta ma inesorabile di calciatori come Bojan, Nocerino e De Jong, e la vena realizzativa di El Shaarawy, non possiamo non puntare sulla doppia chance x2 , sull’under 2.5 e l’x nel primo tempo. Occhio nell’Anderlecht alla punta Mbokani, forte fisicamente e con uno spiccato senso del gol, e al “serpente” Jovanovic, ex di Standard Liegi e Liverpool. In bocca al lupo. Alla prossima!

LA NOSTRA GIOCATA:

SCHALKE 04-OLYMPIAKOS OVER

ARSENAL-MONTPELLIER 1

ANDERLECHT-MILAN X2

ZENIT-MALAGA 1

MANCHESTER CITY-REAL MADRID GOAL

AJAX-BORUSSIA DORTMUND 2

 

 

Condividi
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma. Email: lsavarese@mondosportivo.it