Il Punto sulla Lega Pro

Situazione sostanzialmente invariata nel girone A di Prima Divisione: la capolista Lecce, che sta letteralmente ammazzando il campionato, osservava questo week-end un turno di riposo, perciò il match di cartello era Carpi – Virtus Entella che però non hanno fatto di meglio di un 1-1 che ha lasciato agli emiliani la piazza d’onore dietro ai salentini. Si è allora inserito nella lotta a tre per il secondo posto il Trapani che ha liquidato il SudTirol-Alto Adige con un secco 4-0: i granata si sono portati a 18 e adesso sono terzi a pari merito con i liguri dell’Entella. Il piccolo Treviso in coda si muove con un pareggio a Como per 2-2.

Il girone B è stato invece come al solito diametralmente opposto rispetto a quello A. Latina e Frosinone perdevano entrambe 2-0 rispettivamente con Benevento e Perugia, quando nei minuti di recupero, forse le squadre già stavano mentalmente sotto la doccia, sono arrivati due pareggi insperati che hanno portato avanti ancora per un giorno il testa a testa tra Agro Pontino e Ciociaria. Già, fino al posticipo del lunedi, quando il Pisa ha battuto il Sorrento ed è balzato in testa con 22 punti. Ma la classifica è cortissima: ben 11 squadre su 16 in appena 6 punti . Mai questo campionato è stato così avvincente e seguito; è infatti molto al di sopra degli altri gironi di Lega Pro, la media spettatori.

Nel girone A di Seconda divisione abbiamo assistito al faticoso arrivo del Savone al vertice della classifica dopo aver vinto per 1-0 contro il Giacomense, ma il Castiglione è sempre lì al secondo posto a un punto che è stato bloccato sul pareggio a reti inviolate dal Vallèe d’Aoste, terz’ultima forza del campionato. Sono state poi interessanti dal punto di vista dello spettacolo le partite Santarcangelo – Pro Patria e Unione Venezia – Bellaria finite rispettivamente 1-5 e 4-4, ma poco influenti ai fini della classifica, visto che queste quattro squadre si trovano nella parte centrale della classifica.

Colpo di scena nel girone B: il Pontedera è corsaro ad Aprilia e conquista il primo posto in classifica dopo aver vinto contro le “rondinelle” per 1-3 al “Quinto Ricci”. La Salernitana continua invece a macinare gioco e punti come un diesel e si porta al quarto posto, dopo l’inizio disastroso di campionato. In coda invece la lotta si comincia a fare serrata: il colpo della giornata è senza ombra di dubbio del Fondi che finalmente azzecca la prima vittoria in casa (2-1) contro un’avulsa Arzanese. Ora i sud-pontini possono ricominciare a pensare alla salvezza avendo lasciato il penultimo posto ai reggini dell’ Hinterreggio battuti dagli umbri del Foligno per 2-1.

Condividi
Nato ad Atripalda (AV), il 6 dicembre 1988. Pubblicista dal 2011; laurea magistrale in Informazione e Sistemi Editoriali; collabora con “Il Corriere Laziale” e con altre testate anche non sportive, radio e web-radio.