E’ successo in Europa: l’Olympiakos fugge via, cadono le prime in Turchia

Jupiler Pro League (Belgio), 16/a giornata – Un gol allo scadere del bomber Mbokani consente all’Anderlcht di battere un coriaceo Kortrijk e di conservare la vetta classifica; i biancomalva si preparano così al meglio alla decisiva sfida di Champions League, quando al “Vanden Stock” arriverà il Milan. La formazione di Bruxelles allunga sullo Zulte-Waregem, costretto al pareggio ad occhiali dal modesto Lierse e agganciato al secondo posto a quota 30 punti dal Lokeren; da segnalare il positivo esordio sulla panchina del Club Brugge del neo tecnico Garrido: i nerazzurri passeggiano 6-2 sul campo del Waasland-Beveren. Una sconfitta che costa ai padroni di casa il fondo della classifica, raggiunti dall’altra formazione di Bruges, il Cercle, vincitore a sorpresa sul ben più quotato Genk. Le due squadre accusano al momento un ritardo di 4 punti dallo Sporting Charleroi, terzultimo a quota 15 lunghezze.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLA JUPILER PRO LEAGUE CLICCA QUI

Super League (Grecia), 12/a giornata – Ennesima vittoria stagionale per l’Olympiakos: la squadra del Pireo batte all’inglese il Kerkyra con una rete per tempo messe a segno dal solito Mitroglou e da Siovas. I biancorossi salgono a quota 33 punti in classifica, portando a più 8 il vantaggio sul PAOK Salonicco, sconfitto ad Atene dal nuovo Panathinaikos targato Rocha; funziona la cura del neo tecnico dei verdi, subentrato nei giorni scorsi all’esonerato Jesualdo Ferreira. Scala la graduatoria e si assesta al terzo posto il Panionios, che cala il poker sul malcapitato Platanias, mentre balza in quarta posizione l’Asteras Tripolis, che nello scontro diretto liquida con un netto 3-0 l’Atromitos. In zona retrocessione può esultare l’AEK: i gialloneri espugnano 4-0 il campo del Veria; la formazione ateniese rimane ultima, ma si porta ad un solo punto dagli avversari di turno e a due dalla coppia formata dallo Xanthi e dal Panthrakikos, che impattano 0-0 nell’atteso derby di Tracia.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLASUPER LEAGUE CLICCA QUI

Liga I (Romania), 16/a giornata – Soffre più del previsto, ma alla fine la capolista Steaua Bucurest riesce a far suo il testa coda contro il Drobeta Turnu Severin, consolidando la vetta della classifica; i capitolini vincono 2-1, respingendo l’attacco del Pandurii, secondo e a suo volta vincente 2-1 sul Concordia Chiajna. Rimangono così 8 i punti di vantaggio della formazione di mister Reghecampf su quella allenata dal tecnico Grigoras. Alle spalle delle battistrada si fa largo l’Astra Giurgiu, capace di compiere l’impresa di giornata andando a vincere sul campo dei campioni di Romania in carica del CFR Cluj, forse distratti dalla decisiva gara di Champions League contro lo Sporting Braga; esordio con pareggio, invece, per la Dinamo Bucarest del neo tecnico Munteanu. In zona retrocessione, detto della sconfitta del fanalino di coda Drobeta, boccata d’ossigeno per lo Iasi, che vince di misura la sua partita, mentre perde terreno il Gloria Bistrita, fermato 1-1 in casa dal Brasov.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLA LIGA I CLICCA QUI

Super Lig (Turchia), 12/a giornata – Succede di tutto nella 12/a giornata della Super Liga turca, dove cadono fragorosamente le capolista Galatasaray e Antalyaspor, entrambe sconfitte in casa; i giallorossi di mister Terim, a cui non basta una rete del solito Burak Yilmaz, perdono 3-1 contro il non irresistibile Karabukspor. Va ancora peggio ai biancorossi, letteralmente sommersi al “Mardan Spor Kompleksi” di Adalia da un Besiktas incontenibile, vincitore 5-3; grande protagonista tra i bianconeri il portoghese Hugo Almeida, autore di una splendida tripletta. La formazione di mister Aybaba sale così al secondo posto a quota 20 punti, a meno 2 dalle prime della classe, agganciata dal Kasimpasa, che non ha difficoltà a vincere la sua gara contro il modesto Akhisar Belediye, terzultimo e con una lunghezza di vantaggio sulla coppia formata dal Mersin, sconfitto nettamente 3-0, e dall’Elazigspor; piccolo passo in avanti per la matricola, capace di andare a pareggiare 1-1 sul campo dell’Istanbul.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLA SUPER LIG CLICCA QUI

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.