Torino, la furia di Ventura: “Una vergogna. I giudici di area non danno garanzie”

“Stavo dicendo ai miei che è una vergogna, nel senso che non dovevano fare un fallo del genere. E’ clamoroso, sono incavolato con i miei”. Pesantemente ironico Giampiero Ventura, al termine del match con la Roma in cui il suo Torino ha perso per 2-0 ma recrimina sul penalty dato ai giallorossi. “Ho sentito dire che era rigore – ha dichiarato Ventura, riferendosi alle parole di Zeman – allora diciamo anche che pioveva e mi sono bagnato. A questo punto si può dire di tutto. Però le immagini sono chiare e parlano da sole”.

“Il vero problema – ha aggiunto il tecnico del Toro – è che per me diventa difficile spiegare ai giocatori, mi chiedono perché e mi sento in imbarazzo. Leggo ogni settimana lamentale a destra e a sinistra e ho sentito Zeman lamentarsi per il rigore contro l’Udinese, ma io potrei citarne tanti di episodi del genere capitati a noi. La moviola? Bisognerebbe cercare di eliminare almeno i gol non gol, sul resto non saprei ma sicuramente certi episodi pesano. Il fatto che ci siano arbitri in più non dà garanzie”. Sul match “Siamo una neopromossa e ci sta di soffrire quando giochi contro questi campioni, per questo mi dispiace l’episodio del rigore perché é arrivato in un momento in cui la Roma stava calando” ha concluso.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it