Mancini jr: “Mio padre? Non c’è paragone con Mou, perché…”

ManciniIntervistato dal quotidiano sportivo spagnolo ‘Marca‘ il figlio dell’allenatore del Manchester City ed ex Inter Roberto Mancini, Andrea, ha parlato dell’eterno confronto fra suo padre e il suo rivale Mourinho. I due non si sono mai troppo amati e, interpellato su chi sia il più bravo in panchina, Mancini jr non ha avuto alcun dubbio: “Non c’è paragone. Mio papà è stato giocatore per parecchi anni e questo si nota. Ha molta esperienza e capisce di calcio molto più di MouMourinho è più psicologo, più motivatore. Lavora sulla testa dei giocatori. Penso che la figura del tecnico perfetto si ottenga da un mix fra i due“.

Il ventenne, in prestito dai Citizens al Valladolid in Spagna, ha poi concluso parlando del suo immediato futuro e della sua esperienza, che non lo ha ancora visto esordire in prima squadra: “Sono venuto qui perché mi è stato detto che c’è spazio per i giovani ed è vero. Vedremo se ci sarà la possibilità di esordire la settimana prossima“.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.