Lokomotiv, ritorno alla vittoria

Torna al successo la Lokomotiv Mosca, che nelle ultime sette aveva raccolto soltanti tre punti, ed esce dalla crisi. Già con l’Anzhi si erano visti segnali di ripresa, ma stavolta la squadra di Bilic ha saputo segnare subito e gestire poi l’andamento della gara, inguaiando ancor di più il Krylya. La squadra di Samara aveva appena cambiato allenatore, da Kobelev a Tsygankov, ma in campo poco è cambiato; come era normale che fosse d’altronde, di certo l’ex tecnico della Dinamo Mosca non era il principale fautore del periodaccio dei biancoblu. Raggiante Bilic, dettosi fiducioso e convinto che il peggio tra i ferrovieri sia passato. Per le Ali di Samara è la quinta sconfitta di fila.

Non c’è stata partita invece a Krasnodar, dove i padroni di casa dell’Fk hanno schernito il Terek. Nulla da fare per i ceceni, che ora torneranno lentamente a posizioni in classifica più consone al loro livello buonissimo, ma non da corsa al titolo. Gli uomini di Muslin hanno totalizzato per ora 22 punti, dei quali 19 in casa. Duro l’allenatore degli ospiti Cherchesov: “Oggi la mia squadra non è mai stata in campo”

KRYLYA SOVETOV-LOKOMOTIV MOSCA 0-1 4′ N’Doye

KRASNODAR-TEREK GROZNY 3-0 12′ Rig. Joazhinho, 17′ Vanderson, 51′ Shipitsin

Il campionato russo tornerà venerdì con lo scontro salvezza Rostov-Mordoviya, all’andata 0-3. Ricordiamo che la squadra di Saransk ha comunicato proprio oggi di aver cambiato la propria guida tecnica

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it