Lega Pro: le pagelle di Perugia-Frosinone

Un Frosinone mai domo rimonta a tempo quasi scaduto due reti in casa del Perugia. I grifoni al 4′ di gioco passano in vantaggio con un rigore di Tozzi Borsoi fischiato dopo un ingenuo fallo di mano di Biasi. Gli ospiti dominano l’incontro ma vanno spesso in confusione durante la fase difensiva. Ad un giro di lancette dalla fine del primo tempo, il Perugia raddoppia con Politano che approfitta di uno scivolone di Guidi in fase di impostazione e batte Zappino. La ripresa vede i canarini tentare in ogni modo di scardinare la retroguardia umbra sfiorando più volte il gol. La gara si riapre al minuto 89 quando Bertoncini di testa supera Giordano prima del tap in di Frara. Palla al centro e Frosinone di nuovo avanti: cross dalla sinistra di Rogero de Onofre per Aurelio, il numero 11 ciociaro rimette in mezzo per Santoruvo che non ha problemi a depositare in rete mandando in visibilio i circa cento sostenitori ciociari presenti al “Curi”.

PERUGIA

Giordano 7 – Tiene a galla i suoi per tutto l’incontro. Nega almeno tre volte la gioia del gol a Cesaretti. Nulla può sui due gol.

Anania 6,5 – È una costante spina nel fianco per la difesa ospite. Le sue combinazioni con Politano mandano sempre in tilt Biasi. Cala nella ripresa.

Jefferson 5,5 – Soffre la velocità di Aurelio e lascia troppi spazi a Cesaretti. Si becca un giallo evitabile per proteste.

Russo 6 – È chiamato a marcare Santoruvo e riesce bene nell’impresa.

Martella 7 – Tiene a bada Aurelio fermando sempre le folate offensive sulla sua corsia. Quando esce, il Perugia naufraga. (dal 77′ Garcia – sv)

Politano 6,5 – Gioca una prima frazione fantastica grazie anche alla giornata no della retroguardia avversaria e ha il merito di siglare il due a zero approfittando della svista di Guidi. Come il compagno Anania nella ripresa perde di intensità.

Cenciarelli 6 – Buona prestazione del ventenne umbro, svolge diligentemente il suo compito.

Esposito 6,5 – Il metronomo ex Verona fa salire bene la squadra e arriva anche alla conclusione.

Moscati 5,5 – Un paio di buoni spunti in velocità e poi il nulla.

Rantier 5 – Viene annullato dal giovane Frabotta, giusta la sua sostituzione nella ripresa. (dal 67′ Clemente 6 – Entra nel momento peggiore della sua squadra e prova a lottare su ogni pallone. Premio all’impegno)

Tozzi Borsoi 6,5 – Si vede poco ma nei momenti decisivi non sbaglia mai. Trasforma con freddezza il rigore dell’uno a zero ed è un costante pericolo per la difesa canarina.

All. Camplone 6,5 – Non era facile affrontare la capolista, la sua squadra regge bene nel primo tempo e approfitta della giornataccia difensiva degli ospiti. Beffato nel finale.

FROSINONE

Zappino 6 – Non può nulla sul rigore così come sul tiro di Politano. Si riscatta con un paio di buoni interventi e dà sicurezza nel finale concitato.

Frabotta 7,5 – Annulla Rantier e blocca ogni iniziativa avversaria dalle sue parti. Nel secondo tempo viene spostato a sinistra e mette freno alla premiata ditta Anania-Politano. Sfiora persino il gol. È il simbolo della rimonta del Frosinone: cuore e grinta.

Guidi 4 – Giornata no per il centrale ex Lucchese. Da un suo errore grossolano nasce il 2-0 del Perugia. Sbaglia numerosi palloni in fase di impostazione. Giornata no, appunto.

Bertoncini 5 – Un suo liscio spiazza Biasi nell’azione del rigore, mostra delle lacune nei disimpegni di piede. Ha il merito di fornire a Frara l’assist del gol che ha avviato la rimonta.

Biasi 4 – Sulla sua fascia, Politano e Anania fanno razzia di palloni. Non è un terzino ma mostra evidenti limiti in fase di ripiegamento. Sempre in ritardo in ogni azione sulla sua fascia. Causa il rigore per un ingenuo fallo di mano.  Dopo la sua uscita il Frosinone rimonta. (dal 77′ Paganini, 6 – Dà un buon contributo nella rimonta con la sua freschezza e agilità)

Gori 6 – Gioca la sua onesta partita, serve un pallone delizioso a Frabotta che di sinistro per poco non batte Giordano. (dal 61′ Marchi, 5,5 – Sembra già stanco appena entrato, appare confuso. Rimandato)

Gucher 6 – In ombra nel primo tempo, mentre nel secondo si riscatta recuperando numerosi palloni e dando il via alle azioni ciociare.

Frara 6,5 – Il capitano c’è sempre nei momenti decisivi, sua la zampata che riapre l’incontro.

Aurelio 6,5 – Soffre la marcatura asfissiante di Martella, ma nel recupero è geniale e altruista nel servire Santoruvo.

Cesaretti 5 – Poco freddo sotto porta, si divora due gol ed è spesso impreciso su punizione. (dal 61′ Rogero 6,5 – Il suo ingresso dà nuova linfa al reparto avanzato degli uomini di Stellone. Manda in tilt la coppia centrale umbra e avvia l’azione che porta al due a due di Santoruvo)

Santoruvo 6,5 – Fa a sportellate con i difensori umbri e sbaglia un gol facile facile nella ripresa. Sua la zampata decisiva che consente ai ciociari di mantenere la vetta del girone.

All. Stellone 6,5 – Azzardata la mossa di Biasi terzino sinistro, recupera nella ripresa inserendo Rogero e Paganini che portano brio alla manovra della sua squadra. C’è la sua mano nella rimonta finale. La squadra non molla mai.

ARBITRO

Maresca 6,5 – Tiene le redini della gara senza grosse sbavature. Si fa rispettare e zittisce le proteste con autorevolezza.

Condividi
Classe ’91, studia Scienze della Comunicazione a Roma Tor Vergata. Calciofilo DOC e inviato per CalcioMercato.com, ha scritto anche per il sito ufficiale del Frosinone Calcio. Email: spantano@mondosportivo.it