Il Bologna ritrova la vittoria. Al “Dall’Ara” tre gol e quattro espulsi

Gilardino torna al gol dopo oltre un mese e mezzo e il Bologna ritrova i 3 punti. In un Dall’Ara rumoroso, ma decisamente schierato contro l’attuale dirigenza, i ragazzi di Pioli vincono lo spareggio salvezza contro il Palermo grazie alle reti dei suoi attaccanti. Da segnalare le quattro espulsioni, 3 per il Palermo, in una gara comunque corretta.

Pioli schiera Gabbiadini in appoggio a Gilardino, con Diamanti alle loro spalle. Per Gasperini solito 3-4-2-1: confermato Dybala al centro dell’attacco, dopo la doppietta contro la Sampdoria.

FINALMENTE GILARDINO – Il Bologna parte subito all’attacco e dopo 1′ Gilardino tenta il tiro da fuori. La conclusione termina alta sopra la traversa. Il Palermo riesce a riorganizzarsi e inizia a mostrare interessanti trame offensive. Al 12′ Brienza serve l’accorrente Kurtić: destro in diagonale, ma Curci ribatte. Il Bologna si affida soprattutto alle sortite di Garics sulla corsia destra e al 22′ dal suo piede nasce la rete del vantaggio. Cross per Gilardino al limite dell’area, l’attaccante si gira e con un destro in diagonale batte Ujkani. Al 29′ ancora Gilardino raccoglie il cross dalla destra di Garics, si gira ma batte centrale e trova Ujkani pronto alla respinta. Gasperini prova a rivedere il quadro tattico dei suoi e passa al 4-4-1-1. Dyabala tuttavia appare troppo “leggero” e non riesce a dare ai suoi un valido punto d’appoggio in attacco. Al 44′ il Bologna raddoppia. Cross dell’ottimo Garics, Donati tocca ingenuamente di mano e per Valeri è rigore. Gabbiadini si incarica della battuta e porta la gara sul 2 a 0.

GARA CHIUSA – Due minuti dopo l’intervallo Ujkani stende Gialrdino in area di rigore: rigore ed espulsione. Diamanti si presenta sul dischetto e segna. Sotto di tre reti, e con un uomo in meno, il Palermo non ha la forza per tentare una reazione. Al 65′ Barreto ci prova su punizione ma centra in pieno il palo. È l’ultimo sussulto di una gara che si trascina verso il 90′ senza occasioni da rete. Il Bologna decide di non infierire e si dedica al possesso palla. L’arbitro Valeri diventa protagonista involontario nell’ultima mezz’ora, costretto ad estrarre per altre 3 volte il cartellino rosso. Finisce 3 a 0 per il Bologna, 10 uomini contro 8, nel pomeriggio che ridà la tanto attesa vittoria ai ragazzi di Pioli.

BOLOGNA-PALERMO: 3-0 (2-0)

Bologna (3-4-1-2): Curci (39′ Agliardi), Antonsson, Sørensen, Cherubin; Garics, Pérez, Taïder, Morleo; Diamanti (81′ Guarente), Gabbiadini (60′ Paponi), Gilardino. A disposizione: Krhin, Pulzetti, Abero, Lombardi, Pazienza, Radaković, Kone. All.: Stefano Pioli.
Palermo (3-4-2-1): Ujkani; Muñoz, Donati (48′ Benussi), Von Bergen; Morganella, Barreto, Kurtić, García; Iličič (74′ Viola), Brienza (63′ Labrín), Dybala. A disposizione: Benussi, Milanović, Zahavi, Giorgi, Budan, Brichetto, Pisano, Sanseverino, Aquino. All.: Gian Piero Gasperini.
Arbitro: Valeri di Roma
Marcatori: 22′ Gilardino, 44′ Gabbiadini, 48′ Diamanti
Note: Ammoniti: Pérez, Garics, Gabbiadini, Donati; Espulsi: Ujkani, Barreto, Taïder, Labrín

Condividi
Classe 1981, vive a Massa. Scienziato politico, calciatore dilettante e fondatore di Italnews. Adora il calcio giocato, senza moviole e polemiche inutili. Folgorato dal calcio britannico e dal Leeds United.