Donne, Francia: Lione l’inarrestabile

Prima il Montpellier, poi il PSG. Fa vittime illustri la marcia domestica del Lione Femminile, che nella nona giornata del campionato di D1 francese sconfigge la compagine capitolina con punteggio di 1-0. Un colpo utile a mettere in cascina quei punti-cuscinetto fra sé e il secondo posto: ora per chi insegue sarà davvero dura, anche perché la marcia della formazione del dipartimento del Rodano di rado conoscerà soste.

Il Paris Saint  Germain, ieri impegnato in maglia rossa, reduce dall’autoritaria affermazione in casa dello Yzeure Allier, punta sulle sue nazionali, mentre il Lyon registra il ritorno dall’infortunio di Renard, difensore centrale classe 1990, già una veterana nonostante la giovane età. Alle parigine manca Boulleau, sostituita da Houara. Occasionissima al 20′ per Schelin ma prima dell’intervallo gol non se ne vedono. Davanti allo sguardo del ct della nazionale Bruno Bini, presente allo Stade Charlet, l’intervallo parla di un match ancora a reti bianche, nonostante il talento offensivo messo in mostra dalle contendenti.

Il secondo tempo inizia senza cambi. Al 55′, splendido uno-due SchelinLe Sommer ma Pons si fa trovare pronta. Lo stesso centravanti lascerà il campo subito dopo, sostituita da Dickenmann. È un penalty a fare la differenza: mani di Delannoy al 71′ e per l’arbitro Séverine Craipeau è rigore. Dal dischetto, Henry mantiene la freddezza e batte Pons, per il gol partita. Fino al triplice fischio nulla cambia, con l’Olympique Lyonnais che da grande squadra  controlla i ritmi della sfida e porta a casa 4 punti.

Parole orgogliose e incoraggianti, quelle espresse dall’allenatore del Lyon Patrice Lair:

Una grande soddisfazione. È stato importante portare a casa un risultato così prestigioso, ora abbiamo 7 punti di vantaggio. La pazienza ci ha premiato, le parigine hanno giocato bene. Ora occorre vincere i prossimi due match, quelli in Giappone. Il titolo? La stagione è ancora lunga, se però manterremo questa regolarità nel fare risultati, allora sì che potrebbe arrivare il settimo titolo, come i ragazzi del nostro club.

Nell’altro incontro del Sabato, l’En Avant de Guingamp ha sconfitto 3-0 il Toulouse fanalino di coda, grazie alle reti di Le Callet, Le Garrec e Amani. Bella affermazione delle ragazze di casa allo stadio Fred Aubert, mentre il Tolosa è sempre più la lanterne rouge del campionato.

PARIS SAINT GERMAIN-OLYMPIQUE LYONNAIS 0-1 (0-0)
Psg: Pons, Houara, Krahn, Delannoy (c), Akherraze, Kaci, Bresonik, Hamraoui (87′ Kaabachi), Cruz (77′ Dali), Horan, Asllani. All.: Farid Benstiti
Lyon: Bouhaddi, Franco, Georges, Renard, Bompastor (c), Henry (79′ Bussaglia), Abily, Necib, Thomis, Schelin (64′ Tonazzi), Le Sommer (56′ Dickenmann). All.: Patrice Lair
Arbitro: Séverine Craipeau (La Roche sur Yon)

D1 FRANCESE 

Paris Saint Germain-Lyon Olympique 0-1
Guingamp-Toulouse 3-0
Issy Foot-Rodez Aveyron (Domenica ore 13.00)
Montpellier-Vendenheim (Domenica ore 13.00)
Saint Etienne-Juvisy (Domenica ore 14.30)
Arras-Yzeure Allier Auv (Domenica ore 14.30)

CLASSIFICA: Lyon 36, Paris Saint Germain 29, Montpellier 27, Juvisy 24, Guingamp 23, Yzeure Allier Auv. 18, Saint Etienne 17, Arras e Vendenheim 16, Rodez Aveyron 15, Issy 11, Toulouse 10

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen. Email: mportoghese@mondosportivo.it