Formula 1, Gp Texas: Vettel si conferma il re delle libere

Sull’appena battezzato Circuit of The Americas si è concluso nel caldo pomeriggio di Austin il secondo turno di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti. Presa coscienza del tracciato durante questa mattina, Sebastian Vettel ha ulteriormente abbassato il limite del tempo sul giro conquistando nuovamente la vetta della classifica con il crono di 1’37”718, quattro decimi più veloce di quanto fatto nella prima sessione.

Il tedesco ha rifilato ancora distacchi pesanti al resto degli inseguitori: sette decimi al team-mate Mark Webber e al ferrarista Fernando Alonso, i quali hanno chiuso in seconda e terza posizione, e un secondo pieno alle due McLaren di Lewis Hamilton e Jenson Button, finiti subito dietro la top 3. Sesto posto per la Ferrari di Felipe Massa; il brasiliano ha preceduto la Mercedes di Rosberg e la Williams di Bruno Senna, poi a più di due secondi di distacco la Sauber di Kamui Kobayashi e l’altra Mercedes di Michael Schumacher che hanno chiuso il quadro dei primi dieci.

Fuori dalla top ten le Lotus di Kimi Raikkonen e Romain Grosjean, alle prese con diversi problemi di traffico. In mezzo alle vetture nero-oro si è piazzato Pastor Maldonado: il venezuelano ha accusato un’avaria al motore della sua Williams e si è visto costretto a fermare la macchina subito dopo essere entrato in pit-lane, proprio al termine della sessione. Sergio Perez ha chiuso quattordicesimo, davanti le Toro Rosso di Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne. Diciassettesima e diciottesima posizione per le Force India di Nico Hulkenberg e Paul di Resta, quindi a seguire Heikki Kovalainen e Vitaly Petrov. Charles Pic con la seconda Marussia ha infine preceduto le HRT di Pedro de la Rosa e Narain Karthikeyan.

Da segnalare un contatto avvenuto nella seconda metà delle prove tra Vergne e Kovalainen, che ha portato un piccolo danno all’ala anteriore della Toro Rosso e la foratura della posteriore sinistra della Caterham del finlandese.

L’appuntamento con la terza ed ultima sessione di prove libere è fissato per le 9 di domani mattina, ovvero quando in Italia le lancette dell’orologio indicheranno le ore 16.

Giuseppe Forte

Classifica
1 Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1’37”718
2 Mark Webber Red Bull-Renault + 0″757
3 Fernando Alonso Ferrari + 0″765
4 Lewis Hamilton McLaren-Mercedes + 1″030
5 Jenson Button McLaren-Mercedes + 1″068
6 Felipe Massa Ferrari + 1″311
7 Nico Rosberg Mercedes + 1″730
8 Bruno Senna Williams-Renault + 1″813
9 Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari + 1″935
10 Michael Schumacher Mercedes + 2″397
11 Kimi Raikkonen Lotus-Renault + 2″448
12 Pastor Maldonado Williams-Renault + 2″512
13 Romain Grosjean Lotus-Renault + 2″568
14 Sergio Perez Sauber-Ferrari + 2″608
15 Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 2″717
16 Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari + 2″798
17 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes + 2″982
18 Paul di Resta Force India-Mercedes + 3″712
19 Heikki Kovalainen Caterham-Cosworth + 4″758
20 Timo Glock Marussia-Cosworth + 4″934
21 Vitaly Petrov Caterham-Cosworth + 5″128
22 Charles Pic Marussia-Cosworth + 5″820
23 Pedro de la Rosa HRT-Cosworth + 6″735
24 Narain Karthikeyan HRT-Cosworth + 7″396
Condividi
Nato il 2 agosto 1989 a Gaeta, segue il motorsport in prima linea dal 2008 e, dopo diverse esperienze da capo-redattore, dà vita nel 2011 a MotorInside. È anche un grande amante degli sport USA.