Empoli-Grosseto: è Ciccio Tavano show! Derby all’Empoli

Quinta vittoria nelle ultime 6 partite per l’Empoli, che continua la sua marcia verso la zona playoff. Grosseto che invece continua il digiuno di vittorie fuori casa, dove ha raccolto finora solo 3 punti.

Somma, il grande ex della sfida, presenta gli ospiti con il solito tandem Sforzini-Lupoli davanti. Sarri risponde affidando al duo “evergreen” Tavano-Maccarone il compito di impensierire la difesa avversaria.

I tifosi del Grosseto si aspettano un gol dal capitano Sforzini, già a quota 8 in questa Serie B, e invece è Arturo Lupoli a colpire dopo soli 90 secondi, sfruttando il buco della difesa dei padroni di casa. Il numero 9 si presenta davanti a Bassi e non sbaglia, sboccando subito il derby. Secondo gol in campionato per l’ex Arsenal, che non segnava dal 25 settembre nella gara contro la Juve Stabia.

L’Empoli accusa il colpo e, complice la buona disposizione in campo degli ospiti, non riesce a rendersi mai seriamente pericoloso dalle parti di Lanni. L’unico che si dimostra un po’ più attivo è Maccarone, che in un paio di occasioni cerca la porta senza fortuna.

Finisce 1 a 0 un primo tempo sostanzialmente noioso, che ha visto i padroni di casa incapaci di far male al Grosseto.

Ma se nel primo tempo erano bastati 90 secondi a Lupoli per sbloccare la gara, ne servono altrettanti a Tavano per pareggiare il conto ad inizio ripresa. Sugli sviluppi di un corner, la palla giunge nei pressi di Camillucci che esplode il sinistro. Sulla traiettoria interviene proprio Tavano, che devia di tacco e segna il gol dell’1 a 1. Quarto gol in campionato per il numero 10 campano, tutti segnati nell’ultimo mese

Il pareggio dei padroni di casa sveglia la gara. La reazione del Grosseto non si fa aspettare: su un corner dalla destra, Obodo svetta più in alto di tutti ma il suo colpo di testa sfiora la traversa.
Ma gli azzurri di Sarri sono rientrati in campo con tutto un altro spirito e con tutto un altro Francesco Tavano, che continua il suo show. Sul lancio di Valdifiori, l’attaccante mette giù benissimo la palla con il sinistro e di destro spara a rete. Solo un miracoloso Lanni evita al Grosseto di capitolare.

La resa, però, è rimandata di soli 2 minuti. Il capitano Moro, trovato tutto solo a destra, ha tutto il tempo di mirare prima di piegare le mani dell’estremo difensore ospite. 2 a 1 quindi e punteggio ribaltato ad inizio ripresa.
Il colpo del KO arriva dopo altri 120 secondi. Contropiede guidato da Croce e Tavano chiude virtualmente la gara con un gol “alla Tavano”: il numero 10 entra in area, rientra sul destro e d’interno trova l’angolo lontano, dove Lanni non può arrivare. 3 a 1 al 60esimo minuto. Terribile quarto d’ora per il Grosseto, sembrato incapace di fermare l’ondata azzurra guidata dalle splendide giocate di Tavano.

Gli ospiti ci mettono 10 minuti a riprendersi, ma quando lo fanno, danno un segno importante alla gara. Sul corner conquistato dal tiro di Bonanni fuori di poco, è Antonazzo a trovare il tipico gol dell’ex, che rimette in carreggiata il Grosseto nel derby a 20 minuti dalla fine.
E la possibilità di pareggiare per gli ospiti, in realtà, arriva: Lupoli parte tutto solo con 40 metri di campo davanti, entra in area e di sinistro manca incredibilmente la porta, tirando alto con relativo sospiro di sollievo di Bassi e di tutto l’Empoli.

E’ l’ultima grande emozione di un derby toscano dai due volti, che alla fine vede vincere i padroni di casa. Con questa vittoria gli azzurri salgono a 18 punti, lasciando il Grosseto sempre più solo in fondo a quota 7.

Condividi
Twitter addicted, vive di calcio. In campo è convinto di essere Pirlo, ma in realtà è un Carrozzieri qualunque. Per lui il trequartista è una questione di principio. Email: fmariani@mondosportivo.it