Hoffenheim, Vukcevic svegliato dal coma indotto: ora comunica con i familiari

Progressi straordinari per il centrocampista 22enne dell’Hoffenheim, Boris Vukcevic. Il mediano di origini croate è stato svegliato dal coma indotto in cui si trovava dal lontano 28 settembre scorso in seguito ad un terribile incidente d’auto.

La società tedesca ha reso noto in un comunicato stampa che il calciatore è assolutamente in grado di comunicare con i suoi familiari ma sono da escludere al momento previsioni sul suo recupero. “Siamo felici che Boris stia facendo progressi“, sono le parole di Dragan e Sonja Vukcevic, padre e madre del giocatore, spiegando poi che “ha una lunga strada davanti a sè e richiede molto riposo“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it