Futuro in Australia per David Beckham?

David Beckham potrebbe lasciare gli Stati Uniti a gennaio durante la sosta della Major League Soccer per accettare la corte di una delle squadre della A-League. Lo Spice Boy verrebbe quindi “prestato” per dieci giornate dai Los Angeles Galaxy ad un club del massimo campionato australiano. Sulle sue tracce ci sono il Sydney FC di Del Piero, il Western Sydney Wanderers, il Perth Glory, il Brisbane Roar e le due squadre di Melbourne, gli Heart e i Victory.

L’amministratore delegato della Federazione australiana David Gallop ha svelato alcuni dettagli della trattativa a FoxSports Australia: “Ho parlato con l’agente del calciatore venerdì e gli ho detto che sarebbe fantastico vedere Beckham in Australia. Ci sono alcuni ostacoli da superare. Le squadre devono farsi avanti e stabilire un primo punto di contatto. Quello che stiamo pensando è un periodo da ospite di circa 10 settimane. Questo potrebbe stuzzicare il suo appetito per tornare in futuro”.

L’entourage del giocatore però ha subito smentito la trattativa: “C’è sempre un enorme interesse da parte di club di tutto il mondo nei confronti di David ma non è assolutamente in programma di andare a giocare in Australia. David è completamente concentrato sui play-off della MLS perché vuole vincere un altro campionato con i Los Angeles Galaxy”.

Pretattica o verità? Solo il tempo saprà chiarire la vicenda. Certo è che l’ingaggio di Beckham potrebbe costituire la spinta decisiva per la consacrazione del calcio tra gli sport più seguiti nel paese oceanico.

Condividi
Classe ’91, studia Scienze della Comunicazione a Roma Tor Vergata. Calciofilo DOC e inviato per CalcioMercato.com, ha scritto anche per il sito ufficiale del Frosinone Calcio. Email: spantano@mondosportivo.it