Razzismo, Clattenburg: la polizia archivia il caso

Il caso dell’arbitro Mark Clattenburg, accusato di insulti razzisti nei confronti di Obi Mikel, è stato archiviato dalla polizia inglese per mancanza di prove. “Non c’è nessuna ‘vittima’. Senza una vittima non ci sono prove che sia stata commessa qualche tipo di offesa. Se la situazione cambierà e sarà nuovamente coinvolta la polizia da qualcuno che è stato offeso o da nuove prove, saranno avviate ulteriori indagini”, spiega il comunicato di Scotland Yard, polizia di Londra.

Sulla partita incriminata (Chelsea-Manchester United) resta però l’attenzione della Federcalcio inglese, che mantiene aperto il caso per continuare a indagare. Nel frattempo, l’arbitro in questione nega categoricamente di essersi rivolto nei confronti del centrocampista dei blues usando la parola “Scimmia”.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.