E’ successo in Europa: l’Anderlecht è un uragano, Steaua Bucarest avanti tutta

Jupiler Pro League (Belgio), 15/a giornata – Un Anderlecht torrenziale spazza via la rivale Club Brugges e, approfittando del pareggio interno dello Zulte-Waregem, balza da solo in vetta alla classifica della Jupiler Pro League belga; al “Vanden Stock” di Bruxelles i biancomalva sommergono 6-1 la squadra di Bruges, in crisi nerissima da diverse giornate, e si portano a quota 31 punti, due in più dei sorprendenti biancorossi vicecapolista. Al terzo posto risale il Genk, che rifila una cinquina al malcapitato Mons, mentre si affaccia alle posizioni di vertice il Lokeren, che nell’anticipo del venerdì supera 2-1 uno Standard Liegi sempre più in difficoltà. In zona retrocessione, situazione invariata per il fanalino di coda Cercle Brugges: i neroverdi impattano in un divertente 2-2 col Gent, ma non guadagnano punti sul Waasland-Beveren, che, dal canto suo, non va oltre lo 0-0 casalingo nello scontro diretto contro lo Sporting Charleroi.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLA JUPILER PRO LEAGUE CLICCA QUI

Super League (Grecia), 10/a giornata – Non conosce ostacoli la marcia trionfale in vetta alla classifica della Super League greca dell’Olympiakos; la squadra del Pireo cala il poker in una partita sentitissima come il derby ateniese contro l’AEK, vero e proprio testa-coda della 10/a giornata, rimandando al mittente il tentativo di avvicinamento del PAOK Salonicco, che, dal canto suo, non ha problemi a superare in casa il Platanias. Rimangono così cinque i punti di vantaggio dei campioni di Grecia in carica sulla seconda, mentre al terzo posto stenta il Panionios, superato di misura nell’altro derby della capitale dall’Atromitos. Ennesimo passo falso, invece, per il Panathinaikos: i verdi di mister Ferreira imapttano 0-0 sull’isola di Corfù contro il Kerkyra, dicendo addio ai sogni di gloria. In coda, detto della sconfitta dell’AEK che rimane ultimo con soli 5 punti, sorridono Panthrakikos e Levadiakos, che vincono e agganciano a quota 9 Xhanti e Veria, entrambe ko.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLASUPER LEAGUE CLICCA QUI

Liga I (Romania), 15/a giornata – Tutto invariato in vetta alla classifica della Liga I romena, visto che hanno vinto sia la Steaua Bucarest che il Pandurii; i capitolini, che asfaltano 4-0 al “Farul” di Costanza i padroni di casa, conservano così le otto lunghezze di distanza sui biancoazzurri, corsari 1-0 al “Silviu Ploeşteanu” di Brasov. Chi perde contatto dalle battistrada è, invece, l’Astra Giurgiu, che non va oltre l’1-1 casalingo contro il Petrolul Ploiesti, vedendosi agganciare al terzo posto dal Vaslui, che vince di misura a Bucarest contro la Dinamo; alle loro spalle, tornano ad ottenere tre punti anche i campioni di Romania in carica del CFR Cluj, che riscattano con un 2-1 in trasferta la brutta sconfitta di mercoledì scorso in Champions League. Moto d’orgoglio, in fondo alla classifica, per il fanalino di coda Drobeta Turnu Severin, che batte 1-0 il Gloria Bistrita; le due squadre rimangono rispettivamente ultima e penultima, distanziate di due punti, mentre lo Iasi vince e risale la china.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLA LIGA I CLICCA QUI

Super Lig (Turchia), 11/a giornata – Non conosce soluzione di continuità la sfida al vertice della Super Lig turca tra il Galatasaray e l’Antalyaspor, entrambe costrette al pareggio esterno per 1-1; giallorossi e biancorossi che si portano a quota 22 punti, favorendo la rincorsa del Fenerbahce, che trascinato dal solito Moussa Sow si sbarazza dall’Orduspor nello scontro diretto e si porta a sole tre lunghezze dalla coppia di vertice. E’ ressa nelle retrovie, con ben sette squadre racchiuse nel giro di soli 2 punti, gruppo di cui fa parte anche al nobile decaduta Besiktas, fermata dal Bursaspor su un divertentissimo 3-3 interno. In coda, è notte fonda per il fanalino di coda Elazigspor, sommerso in casa dal Kayserispor, che mette a “ferro e fuoco” l'”Eskişehir Atatürk” con quattro reti; impresa di giornata, invece, per il Mersin, capace di imporre il pari nella già citata gara col Galatasaray, compiendo un piccolo passo e avvicinando l’Akhisar, sconfitto 3-1 a Trebisonda dal Trabzonspor.

PER RISULTATI E CLASSIFICA DELLA SUPER LIG CLICCA QUI

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.