Kerzhakov nel recupero, lo Zenit affossa il Volga

Serve un gol di Aleksandr Kerzhakov nei minuti di recupero allo Zenit per avere la meglio sul Volga. Curiosamente l’attaccante dello Zenit punisce il fratello Mikhail, portiere della squadra di Nizhnij Novgorod. Il tutto quando l’1-1 sembrava il risultato più ovvio e giusto: ma non basta il gol di Maksimov agli uomini di Gadzhiev per continuare la striscia di risultati utili consecutivi. In precedenza aveva segnato Anyukov, uno che difficilmente finisce sul tabellino dei marcatori, che aveva sfruttato un liscio di Criscito e aveva trovato l’angolo vincente. Si ferma l’Anzhi, che viene raggiunto proprio dallo Zenit. Partita molto bella, ritmi alti, ma gol abbastanza curiosi: prima Guilherme liscia completamente l’intervento su un tiro senza pretese di Carcela Gonzalez, poi N’Doye è fortunato in un rimpallo col palo della porta difesa da un non impeccabile Gabulov. Nel pomeriggio importante vittoria del Rubin Kazan, che con un gol per tempo regola il Krylya Sovetov. Per Kobelev un momento davvero complicato. Chiude il programma del girone d’andata lo Spartak, che emula in tutto e per tutto il Rubin e fa suo il match col Krasnodar. Ricordiamo che il prossimo turno non sarà la prima di ritorno, bensì la seconda. Le partite che hanno aperto il torneo, infatti, saranno quelle che lo chiuderanno, ovviamente a campi invertiti.

LOKOMOTIV-ANZHI 1-1 73′ Carcela (A), 84′ N’Doye

RUBIN KAZAN-KRYLYA SOVETOV 2-0 28′ Sharonov, 84′ Rig. Natkho

VOLGA NN-ZENIT 1-2 31′ Anyukov, 90′ Maksimov (V), 92′ Kerzhakov

SPARTAK MOSCA-KRASNODAR 2-0 56′ Ari, 88′ Rig. Kombarov

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it