Campionato Primavera: i risultati della 10a giornata

Alla vigilia della stracittadina capitolina i tifosi di Lazio e Roma hanno avuto quest’oggi un gustoso antipasto con il derby in versione Primavera. Una sfida che ha rispettato la tradizione degli ultimi anni, regalandoci un pareggio carico di emozioni e gol e che alla fine favorisce solo le dirette rivali nella lotta al primato del girone C. Tra i pali dell’undici giallorosso un nome particolare: Gabriele Marchegiani, figlio di Luca, il portiere della Lazio campione d’Italia nel 2000.

E’ la Roma a partire meglio grazie all’ottima spinta dell’esterno Frediani sulla destra, ben supportato dalle sovrapposizioni del terzino Somma. Da quella corsia arrivano nel primo quarto d’ora di gioco due pericolose palle gol che impegnano la retroguardia biancoceleste. Lo sforzo giallorosso viene premiato al 20′: angolo calciato da Ricci e colpo di testa di Somma, respinto da Scarfagna con i pugni; Ferrante anticipa tutti e manda in rete per il gol del vantaggio della Roma. Nel corso del primo tempo la Lazio fatica a trovare una reazione, Rozzi, oggi in campo con una protezione per via della recente frattura nasale, è isolato e non riesce a dare un grande apporto offensivo. L’unico guizzo della stella laziale arriva alla mezzora con un diagonale rasoterra che si spegne sul fondo senza impensierire Marchegiani.

Nella ripresa il match si accende dal punto di vista agonistico, si incrementano i contatti in campo e la Lazio inizia ad aumentare la propria pressione offensiva. Al 18′ il rumeno Tira, impreciso sotto porta nella prima frazione di gioco, scappa sulla corsia mancina e mette al centro, trovando la sfortunata deviazione di Rosato per il gol del pareggio. L’1-1 rinsavisce la Lazio, mentre cala di tonicità l’undici di De Rossi. Falasca, ex di turno, colpisce il palo su punizione e al 38′ i padroni di casa passano in vantaggio con lo stacco vincente di Serpieri sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sembra finita ed invece, come accaduto lo scorso anno, c’è ancora un’ultima emozione per il pubblico di Formello: la difesa laziale si dimentica clamorosamente Lucca su una punizione del neo entrato Ferri e il brasiliano in spaccata riporta l’equilibrio in campo. In pieno recupero Ferrante ha anche la possibilità di segnare il terzo gol per la Roma in contropiede, ma l’efficace intervento difensivo di Serpieri evita un risultato beffardo.

Nel girone A un gran gol di Bernardeschi permette alla Fiorentina di espugnare il campo del Novara, seconda in classifica, e allungare di sei punti vantaggio dalle dirette inseguitrici. Ancora uno stop per il Genoa, fermato sul pareggio nel derby con lo Spezia. Torna al successo la Sampdoria. Nel girone B all’Atalanta basta un tempo per avere la meglio sul Varese e mantenere la testa della classifica. L’Inter non va oltre lo 0-0 con il Modena, sbagliando un calcio di rigore nella ripresa; in campo tra i nerazzurri il keniota Mariga. Nel girone C il pareggio nel derby capitolino e la sconfitta interna del Palermo, permettono al Napoli di volare in classifica. I partenopei trovano il successo sul campo del Lanciano con una splendida punizione calciata da Insigne jr, sempre più goleador di questa squadra.

GIRONE A
Empoli-Cagliari 1-1
Livorno-Parma 3-1
Novara-Fiorentina 1-2
Sampdoria-Grosseto 2-1
Spezia-Genoa 1-1
Torino-Pro Vercelli 3-2
Siena-Juventus 0-1

Classifica: Fiorentina 25, Novara, Torino 19, Genoa 18, Juventus 17, Empoli 16, Pro Vercelli 15, Spezia 13, Cagliari 11, Siena, Sampdoria 9, Livorno 8, Parma 7, Grosseto 5

GIRONE B
Atalanta-Varese 3-0
Cesena-Chievo 3-0
Verona-Padova 1-1
Inter-Modena 0-0
Sassuolo-Brescia 0-3
Udinese-Bologna 1-4
Cittadella-Milan 2-4

Classifica: Atalanta 27, Chievo, Inter 21, Bologna 19, Milan 18, Cesena 16, Sassuolo, Cittadella 12, Brescia 11, Varese, Padova 10,  Udinese, Modena 7, Verona 5

GIRONE C
Juve Stabia-Crotone 2-3
Ternana-Vicenza 1-2
Lazio-Roma 2-2
Palermo-Ascoli 1-2
Catania-Reggina 1-0
Pescara-Bari 0-1
Lanciano-Napoli 1-2

Classifica: Napoli 22, Palermo, Lazio, Roma 18, Ascoli 17, Catania 16, Juve Stabia 14, Reggina 13, Vicenza 12, Crotone, Pescara, Bari 10, Lanciano 4, Ternana 3

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it