Serie A2 femminile, il Sudtirol espugna il campo dell’Orobica

L’Orobica esce sconfitta dal match con la capolista Sudtirol per 1 a 0. Una bella partita giocata bene e correttamente da entrambe le squadre nonostante un campo pesante per la pioggia battente. La cronaca della partita registra subito un tiro di Gritti dopo tre minuti deviato dal portiere ospite. Rispondono le trentine al 7′ con un tiro di Broili parato con sicurezza da Ventura. Dopo una fase di studio di entrambe le squadre si arriva al 17′ quando Vezzoli verticalizza per Gritti che dal limite dell’area tira centralmente. Timido tiro di Settecasi al 22′ che finisce abbondantemente fuori. Bella uscita di Ventura al 27′ che interviene tempestivamente su Broili. Al 30′ le bergamasche hanno una buona occasione con Gritti che non riesce ad incornare su un cross di Papadato.

L’occasionissima per il vantaggio dell’Orobica cade al 38′ sui piedi di Gritti che ruba palla sulla trequarti avversaria, entra in area, elude il portiere ma calcia incredibilmente a lato. Il Sudtirol non sta a guardare e confeziona la sua palla goal al 44′ con un tiro a giro di Tonelli che Ventura toglie letteralmente dall’incrocio dei pali. Poco dopo un batti e ribatti in area orobica si risolve con una respinta del portiere bergamasco. Il primo tempo si chiude così a reti inviolate. L’inizio del secondo tempo è ancora dell’Orobica con Gritti al 5′ che questa volta lanciata a rete da Pizzi, si defila troppo e non riesce a superare il portiere ospite. Il vantaggio lo sfiorano anche le ospiti all’11’ con un tiro ravvicinato di Pasqualini che trova ancora una volta attenta Ventura. Ancora Sudtirol al 16′ con Menegoni, questa volta il tiro viene rimpallato. Al 22′ arriva la svolta della partita: lasciata colpevolmente da sola Dalla Santa si invola sulla destra, entra in area e lascia partire un tracciante sul quale Ventura non può fare nulla.

Ormai le due squadre sono stanche e il Sudtirol può gestire la partita e anzi va vicino al 2 a 0 con Broili. La partita finisce con le trentine che legittimano il risultato con un altro paio di situazioni pericolose. L’Orobica esce sicuramente a testa alta con la prima della classe, consapevole che, correggendo alcuni ricorrenti errori, può puntare in alto. Dopo la giornata di fermo per un turno, il prossimo appuntamento sarà tra quindici giorni in quel di Vicenza.

Gritti, giocatrice dell’Orobica, analizza la partita trovando i lati positivi che denotano il buon percorso di crescita della squadra nonostante la terza sconfitta su quattro gare: “Abbiamo imposto il gioco sin dalle prime battute e sinceramente non meritavamo la sconfitta sotto nessun punto di vista. La squadra si è dimostrata finalmente unita e determinata sia nei momenti in cui abbiamo attaccato sia soprattutto quando il Sudtirol ha provato il forcing nel secondo tempo per arrivare al goal. Sono particolarmente amareggiata per l’occasione clamorosa da me sprecata nel primo tempo perché le avversarie erano alle corde grazie alla nostra pressione e il goal ci avrebbe galvanizzate ancora di più. Ottima prova di carattere che spero possa essere il preludio alle vittorie che ci meritiamo per tutti i miglioramenti espressi finora”.

Le pagelle delle giocatrici di casa

BREVI Voto 6: insuperabile a lunghi tratti si fa attrarre verso il centro del campo sull’azione del goal lasciando troppo spazio a Dalla Santa FRETTOLOSA.
POETA Voto 6,5: due clienti scomode per lei che fatica tutta la gara soccombendo in un paio di azioni importanti SOTTOTONO.
BRASI Voto 6: unico errore l’uscita alta sul goal che crea lo spazio che Tonelli vede. Buona personalità e carisma. FATALE.
PAPADATO Voto 6,5: da tutto ed esce stremata dopo aver ben interpretato la fase di contenimento e ripartenza. BUONA LA 1^.
PECCINA Voto 6,5: si impegna e fa del suo meglio pur se impiegata esternamente. PREZIOSA.
PREVITALI Voto 6: con Brevi fuori posizione si perde completamente la Dalla Santa che ha tempo di insaccare. DISATTENTA.
VEZZOLI Voto 7- : mura le ripartenze di Tonelli e interdice come e dove può per tutta la gara senza tregua. INSTANCABILE.
RIZZO Voto 6: buon primo tempo ordinato e con idee quasi letali si spegne nel secondo in cui è in apprensione e in affanno. SFATTA.
GRITTI Voto 6: si divora un goal fatto nel primo tempo e nell’1 vs 1 non supera per ben tre volte il portiere. Ottime le sue intenzioni cattiva finalizzazione. SPRECONA.
PIZZI Voto 6,5: si danna nel cercare di portare pressione ai difensori trentini e recupera ottimi palloni creando tutti i presupposti per il goal del vantaggio mancato. GENEROSA.
VITALI Voto 6,5: apre bene il gioco in un paio di occasioni e per poco non trova la zampata del pareggio su un’azione esemplare di Gritti. PRONTA.

Francesca Ventura (per gentile concessione ufficio stampa Orobica)

VENTURA Voto 8: effettua due parate che hanno del miracoloso e che forse sono il sintomo di quanto una giocatrice volenterosa possa sopperire ai problemi fisici ed esterni al terreno di gioco con la determinazione e la capacità di adattamento che Francesca è riuscita a mettere sul piatto della bilancia. La prestazione di oggi suggella il duro lavoro svolto nell’ultimo mese dal portiere n.1 orobico e fornisce l’esempio palese per chi ancora non avesse chiaro lo spirito che questa squadra vuole dimostrare ora che è riuscita, anche grazie al carisma di questo portiere: SACRIFICIO e DIVERTIMENTO attraverso l’allenamento costante e condotto seriamente. Ventura ritorna grande ed esalta le qualità tecniche che avevano condotto la Riozzese in Serie A grazie al suo fondamentale apporto qualche anno fa. COMPLIMENTI.
ZANGARI Voto 7,5: blinda la zona davanti all’area ed effettua due salvataggi importanti. SOLIDA.
TIBURZIO Voto 7: ottima fase di contenimento in cui annulla le avversarie coprendo bene gli spazi. L’infortunio la ferma a fine primo tempo. ORDINATA.

OROBICA-SÜDTIROL DAMEN 0-1 (0-0)

OROBICA: Ventura, Poeta, Brevi, Vezzoli, Brasi, Zangari, Papadato (65′ Peccina), Tiburzio (46′ Previtali), Gritti, Rizzo, Pizzi (67′ Vitali). All.: Nicolini. A disposizione: Inconis, Vitali, Rimondi, Peccina, Previtali, Quistini.
CF SÜDTIROL DAMEN: Valzolgher, Settecasi, Steinhauser, Torresani, Righi, Mumelter, Broili (82′ Ciardi), Menegoni, Pasqualini (75′ Sarnataro), Tonelli, Ferrari (62′ Dalla Santa). All.: Alberti. A disposizione: Caser, De Luca, Dalla Santa, Podrecca, Bon, Sarnataro, Ciardi.
Arbitro: Fusi (Lecco) , Assistenti: Spinelli (Busto Arsizio) e Bertola (Gallarate)
Marcatrici: 67′ Dalla Santa (S)
Note: Ammonizioni: Brevi (O)


Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it