Rugby: Ulster senza problemi, Ospreys ancora vincenti

Sei gare giocate nel weekend che precede la breve pausa per i “test” internazionali, e ben 23 mete a segno.

Nessun movimento in vetta, dove vincono tutte e tre le squadre attualmente al comando. Ulster praticamente senza difficoltà, batte 45-20 EdimburgoRavenhill, segnando ben 6 mete.  Prova di forza non indifferente, con Pienaar tra i migliori, 6 conversioni e una meta personale. È la settima vittoria consecutiva e la squadra irlandese mantiene dunque l’imbattibilità in questa stagione. Notizia negativa, l’infortunio per Stephen Ferris al ritorno in campo dopo un mese. Qualcosa che preoccuperà non solo Ulster ma, soprattutto, la Nazionale irlandese e il coach Declan Kidney, in vista dei test di novembre.

Sempre nelle zone alte di classifica, i Warriors vincono facile 37-6 contro i Dragons, mentre gli Scarlets riescono a reggere il ritorno delle Zebre e portano a casa il 22-13 finale.

Partita al cardiopalma quella del Cardiff Arms Park, dove i Blues padroni di casa vedono sfuggire la vittoria contro Munster, grazie alla meta segnata dall’ex di turno Laulala all’ultimo minuto e convertita con precisione da O’Gara. Punti importanti per gli irlandesi che scavalcano il Leinster in classifica, portandosi al quarto posto.

Nelle zone basse di classifica, importante la vittoria di Connacht 18-3 su Treviso. Allo Sportsground i padroni di casa trovano la meta del debuttante Danie Poolman e salgono in classifica, scavalcando Edinburgo e proprio Treviso.

Blues-Munster: 18-24
Ulster-Edinburgh: 45-20
Warriors-Dragons: 37-6
Connacht-Treviso: 18-3
Scarlets-Zebre22-13
Ospreys-Leinster: 19-10

Classifica: Ulster 31, Scarlets 29, Warriors 27, Munster 23, Ospreys 23, Leinster 22, Blues 15, Connacht 14, Treviso 13, Edinburgh 13, Dragons 9, Zebre 1

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.