Allegri: “Ottima partita ma dovevamo creare di più”

Mancanza di cattiveria sotto porto, un pizzico di sfortuna ma comunque il bicchiere è mezzo pieno e la qualificazione è sempre alla portata. Questo il riassunto delle parole di Massimiliano Allegri nell’immediato post partita di Milan-Malaga.

Io posso dare il mio giudizio, credo che la squadra abbia fatto un’ottima partita. Credo che nel primo tempo, paradossalmente abbiamo creato di più nonostante abbiamo tenuto il ritmo basso, poi nel secondo tempo abbiamo chiuso il Malaga nella propria area di rigore, ma non abiamo avuto troppe occasioni. Quello che dispiace è che in due partite abbiamo subito tre tiri in porta ed abbiamo preso due gol. La squadra sta bene fisicamente, dispiace per Abate, non scordiamoci che fra stasera e domani saremo l’unica squadra ad avere quattro o cinque giocatori in campo sotto i 20 anni – spiega il tecnico dei rossoneri – El Shaarawy è uscito per una mia scelta. Bojan e Montolivo sono in crescita. Bojan è stato sacrificato un paio di partite dopo aver fatto molto bene in campo nelle partite di Parma e nel derby. Montolivo è un giocatore che sa giocare a calcio, quindi non dimentica come si fa, è stato molto criticato ad inizio stagione, ma stasera ha fatto una partita incredibile sotto tutti i punti di vista, sia in fase offensiva che difensiva recuperando moltissimi palloni, credo stia attraversando un ottimo periodo“.

Qualificazione, come detto, sempre più vicina a patto di non fallire il prossimo match contro l’Anderlecht: “Vincendo saremmo andati a 7 punti ed avremmo avuto più probabilità di passare il turno, così le possibiità ci sono ancora, ma dobbiamo battagliare nelle ultime due partite e credo che indipendentemente dal risultato di oggi, visti i punti e i risultati credo che la partita decisiva sia l’ultima“.

A fine partita ha parlato anche Riccardo Montolivo che ha dichiarato: “Oggi avevamo davanti una squadra di livello. Spiace perché nel nostro momento abbiamo preso gol e la partita si è complicata. Loro fanno di questi movimenti tra le linee la loro forza. Hanno fatto due tiri pericolosi, ed uno è andato dentro. In questo calcio moderno la differenza la fanno i giocatori tra le linee, soprattutto in una squadra come quella di stasera. Qualificazione? Si deciderà all’ultimo, potevamo avere qualche punto in più. Andiamo in Belgio e ci giochiamo poi tutto in casa. Meritavamo di vincere più stasera rispetto che con l’Anderlecht. Siamo in corsa per entrambi le competizioni: una vittoria domenica sarebbe fondamentale. Sono alla nostra portata, possiamo farcela. Domenica non sarà una partita come tutte le altre, stasera mi devo riposare“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it