Galliani: “Voglio Balotelli. El Shaarawy resta”

All’uscita dalla sede della Lega Calcio l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani si è intrattenuto con alcuni cronisti. Il dirigente rossonero ha prima parlato degli errori arbitrali di Tagliavento di sabato sera in Juventus-Inter, errori che hanno fatto balzare alla mente dell’ad vecchi episodi mai dimenticati e che, a suo dire, gridano ancora vendetta: “Ho avuto molti pensieri – ha detto Galliani –  ma me li tengo per me, Tagliavento ha arbitrato la sfida scudetto l’anno scorso Milan-Juve e quest’anno Juve-Inter non dico altro….Il gol di Muntari non l’ho mai dimenticato“.

Poi argomenti caldi come il Malaga, prossimo avversario dei rossoneri in Champions League: “Con il Malaga è molto importante perché se dovessimo vincere faremo un grande passo in avanti. Modulo? Ne parlo in privato con l’allenatore – sono le parole riportate da Milanenws.it –  Siamo lontani dalla vetta abbiamo accumulato distacco importante nelle prime giornate ci vorrà tanto tempo per recuperare”.

Poi il mercato. El Shaarawy, ora nel mirino di tutte le big d’Europa, rimarrà al Milan, parola di Galliani: “City su El Shaarawy? Basta, ha un contratto di 5 anni fino al 2017 e tra poco fino al 2018. Bojan è in prestito con diritto di riscatto dal Barcellona quindi è di proprietà dei catalani, vedremo in estate“. Chiusura in grande stile sul vero desiderio, Mario Balotelli: “Balotelli lo amo profondamente ma tanti amori non vanno a buon fine nella vita. Il mese di novembre è importantissimo per cercare di scalare la classifica, abbiamo Fiorentina, Napoli e Juve ma anche il Malaga. Il presidente ha visto la gara col Chievo ed era contento, tutti erano contenti perchè sembravamo finalmente il Milan“.

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.