Premier League, 10/a giornata: pareggiano Chelsea e City, cade il Tottenham

Sabato di pochi gol ma risultati importanti per la classifica, in Premier League. Oltre alla vittoria del Manchester United sull’Arsenal, 2-1 ad Old Trafford, il programma del pomeriggio ha offerto spunti diversi ma rilevanti.

Craven Cottage finisce 2-2 tra Fulham ed Everton, in quella che era una delle gare più interessanti del turno. La doppietta di Fellaini aveva quasi ribaltato il vantaggio iniziale dei padroni di casa, ma la rete di Sidwell al 90esimo ha poi rimesso in parità i conti. Comunque un buon punto per entrambe, che confermano il buon inizio di stagione e restano a ridosso delle prime posizioni di classifica.

Belle, quanto importanti, vittorie di NorwichAston Villa, rispettivamente in casa contro lo Stoke e in trasferta a Sunderland. Per i canaries, la vittoria contro l’Arsenal di due settimane fa ha probabilmente sbloccato l’ambiente e i 3 punti ottenuti oggi danno ulteriore slancio per avviare sul serio la propria stagione. Stessa cruciale influenza è quella che potrà avere la vittoria di oggi per l’Aston Villa. Il gol decisivo di Gabriel Agbonlahor finalmente regala una gioia ai Villains e acuisce ancora, se ce ne fosse bisogno, i problemi del Sunderland. La squadra di Martin O’Neill continua a faticare soprattutto in zona gol, con solo 6 reti segnate in 9 gare, il peggior attacco della Premier League (e 5 di queste siglate dal solo Steven Fletcher, ndr).

Spazio, infine, ai passi falsi delle big. Pesante quello del Tottenham di Villas Boas, che cade in casa 0-1 contro un sorprendente Wigan. Decisiva la rete di Ben Watson in avvio di ripresa che regala la seconda vittoria consecutiva agli uomini di Martinez, mentre per gli Spurs addirittura i “booo” da parte dei tifosi a fine partita. Sconfitta, questa, che blocca la corsa dei padroni di casa, ora staccati dal trio di testa di 5 punti.

Anche il Chelsea frena, bloccato sull’1-1 al Liberty Stadium dallo Swansea di Laudrup. Gli uomini di Di Matteo erano andati in vantaggio con Moses e ma il ritorno dei cigni gallesi veniva premiato dal gol di Pablo Hernandez a due minuti dal 90esimo. Un pareggio che forse sta un po’ stretto ai Blues, ma arriva anche dopo una settimana di grande sforzo fisico e mentale, con la doppia sfida contro il Manchester United in campionato e coppa di Lega.

Pareggia anche il Manchester City, ad Upton Park, bloccato sullo 0-0 da un ottimo West Ham, ordinato e concentrato su ogni pallone. Per gli uomini di Mancini continua l’imbattibilità in questo avvio di stagione ma questo appare più come un risultato negativo, con qualche grossa occasione sprecata ma anche un paio di chances importanti concesse agli avversari.

Sabato
Manchester United-Arsenal2-1 (3′ van Persie (M), 66′ Evra (M), 90′+4 Cazorla (A))
Fulham-Everton: 2-2 (7′ aut. Howard (F), 55′ e 72′ Fellaini (E), 90′ Sidwell (F))
Norwich-Stoke City: 1-0 (41′ Johnson)
Sunderland-Aston Villa: 0-1 (57′ Agbonlahor)
Swansea-Chelsea1-1 (61′ Moses (C), Hernandez (88′))
Tottenham-Wigan: 0-1 (56′ Watson)
West Ham-Manchester City: 0-0

Domenica
QPR-Reading:
Liverpool-Newcastle

Lunedì
WBA-Southampton

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DELLA PREMIER CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.