Juventus, Chiellini: “Ci hanno punito dopo esserci disuniti”

E’ stata una sconfitta storica quella subita ieri sera dalla Juve di Antonio Conte nel Derby d’Italia contro gli eterni rivali dell’Inter. Storica perchè principalmente ha posto la parola ‘fine’ all’imbattibilità bianconera, fermatasi dunque a 49 risultati utili consecutivi in campionato. Ad analizzare la sfida, deluso ma pronto a ripartire, è Giorgio Chiellini: “Io sinceramente pensavo che mettessero un uomo su Pirlo per poi ripartire come avevano fatto a Firenze e ci eravamo preparati a questa eventualità, sapendo che loro si difendono bene e in avanti hanno grandi qualità. Finché siamo riusciti a tenere alti i ritmi e non abbiamo concesso spazi li abbiamo tenuti a bada concedendo poco pur abbassandoci un po’ troppo, poi ci siamo disuniti e loro meritatamente hanno vinto la partita. La sconfitta brucia e personalmente brucia maggiormente perché arriva con l’Inter. A fine primo tempo non avevamo manco chiesto se il gol fosse o meno irregolare e non pensavamo certo a questo. Nella ripresa loro sono stati bravi ad allungarci e trovare spazi dove attaccarci. I gol poi sono arrivati da nostri errori quando ci siamo aperti troppo e loro ci hanno preso in infilata. Tutte le loro occasioni da gol sono arrivate da situazioni simili che nel primo tempo non abbiamo concesso. Poi quando i tre li davanti girano sono difficili da tenere, ma anche Napoli, Roma e Milan hanno ottimi valori in attacco. Siamo comunque primi e ci giochiamo la Champions e possiamo ancora dare e fare molto. Quando perdi è sempre meglio giocar subito per voltare pagina a prescindere dall’avversario che incontreremo, che sia il Nordsjaelland o il Pescara”.

Condividi
Nato a Corleone l'1 luglio 1995, appassionato di calcio, ha già collaborato con Mondopallone ai tempi del vecchio sito. Collabora inoltre con tuttochampions.it dopo aver scritto anche per sportsbook24.net.