Bonaventura, De Luca: l’Atalanta vola. Samp battuta 2-1

Al “Luigi Ferraris” la Sampdoria  incontra l’Atalanta, galvanizzata dalla vittoria contro il Napoli ottenuta nel turno infrasettimanale, e per Ferrara arriva ancora una sconfitta allungando la propria striscia negativa a 6: ora la sua panchina è a rischio. Giocano meglio gli orboici che passano subito  in vantaggio con Bonaventura e appaiono più lucidi in fase di impostazione e possesso palla, nella ripresa i padroni di casa agguantano il pareggio con Maresca ma capitolano al 76′ dopo la rete di De Luca.
A nulla valgono gli sforzi finali per ottenere almeno 1 punto: Maxi Lopez non viene supportato a dovere dai compagni e raramente si rende pericoloso. I bergamaschi ora si trovano al 6° posto in classifica insieme a Catania e Parma, i genovesi invece sprofondano a soli 2 punti dalla zona retrocessione.

Bonaventura colpisce subito : La formazione di Ferrara per provare a uscire dalla crisi di risultati scende in campo con il consueto 4-3-3: in difesa De Silvestri sostituisce lo squalificato Costa a fianco di Gastaldello, Rossini e Castellini;centrocampo composto da Poli,Maresca e Soriano;  in attacco torna Maxi Lopez a guidare il tridente insieme a Eder e Estigarribia. Colantuomo risponde con la formazione tipo: Raimondi, Stendardo, Manfredini e Peluso davanti a Consigli in difesa; Cigarini e Carmona interni di centrocampo; Bonaventura e Schelotto sulle fasce; Moralez e Denis in avanti. Inizio travolgente degli orobici che alla prima conclusione in porta trovano la rete del vantaggio: Raimondi mette un buon cross in mezzo all’area e Bonaventura è bravo ad anticipare la distratta difesa doriana. La formazione blucerchiata tenta di reagire alzando il baricentro e al 12′ minuto reclama un calcio di rigore dopo un contatto tra Estigarribia e Peluso; il direttore di gara, molto vicino all’azione, giudica simulazione per l’ala paraguaiana. La Samp tenta di  fare gioco ma non riesce a rendersi particolarmente pericolosa a causa di numerosi errori in fase d’impostazione; così facendo concede molto spazio alle ripartenze nerazzure: al quarto d’ora il palo salva Romero su una conclusione ravvicinata di Denis. Con il passare dei minuti la formazione di Ferrara aumenta gli sforzi e va vicina al pari al 22′ : Maresca colpisce di testa in tuffo anticipando Raimondi, la palla colpisce la traversa e torna in campo prima di essere allontanata con qualche affanno da Manfredini. L’Atalanta mette in seria difficoltà la difesa della  squadra di casa quando attacca dalle fasce, Schelotto e Carmona riescono quasi sempre a saltare Rossini e De Silvestro e a mettere palloni pericolosi in mezzo all’area: al 33′ viene annullato un gol a Denis per fuorigioco. Nel finale di tempo i bergamaschi riprendono le redini del gioco, Ferrara cambia l’assetto passando a un 4-4-2 arretrando  Estigarribia sulla linea dei centrocampisti per dare maggior copertura alla sua squadra che appare avulsa dal gioco, la frazione termina comunque con il risultato di 0-1.

Maresca non basta, De Luca punisce: Il secondo tempo inizia con gli stessi 22 in campo; L’Atalanta va subito vicina al raddoppio con un lancio lungo per Denis che fulmina Rossini con un dribbling stretto, ma tutto solo davanti a Romero calcia malamente a lato. Gol sbagliato gol subito, al 52′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla dopo una serie di rimpalli arriva a Maresca che con una rovesciata stilisticamente perfetta insacca la palla sotto la traversa. La partita si accende, entrambe le squadre ora sono alla ricerca della rete del vantaggio: al 10′ De Silvestri impegna Consigli con un diagonale dal limite dell’area; sulla ripartenza nerazzura Cigarini calcia da fuori area di poco a lato. Dopo una prima fase in cui i padroni di casa hanno avuto il pallino del gioco, gli orobici  riescono a rendersi più pericolosi con un efficace fraseggio al limite dell’area blucerchiata senza però riuscire trovare spazio per una conclusione vincente: fino al 75′  quando su traversone di Denis De Luca riesce a trovare in scivolata la rete che riporta avanti gli ospiti. La Samp prova a reagire subito: al 78′ Eder disturbato da Stendardo non riesce ad appoggiare in rete un ottimo traversone di Icardi;L’Atalanta cerca di coprirsi inserendo Brivio per Maxi Moralez in previsone dell’offensiva finale dei genovesi. Assalto finale rabbioso con diverse occasioni doriane: prima Icardi con due conclusioni impegna Consigli all’80’, 5 minuti dopo Stendardo salva sulla linea il tiro a botta sicura sempre del numero 99 blucerchiato.
Denis fallisce il colpo del K.O prima che inizi il recupero con una rasoiata dal limite parata da Romero, dopo questa azione gli ospiti gestiscono il vantaggio con un buon fraseggio nella propria meta campo; la partita termina quindi sul risultato di 1-2 tra i fischi dei tifosi sampdoriani.

 SAMPDORIA-ATALANTA: 1-2 (0-1)

Sampdoria (4-4-2): Romero; De Silvestri, Gastaldello, Rossini, Castellini; Maresca (65′ Obiang), Poli (70′ Tissone), Soriano; Estigarribia (77′ Icardi), Maxi Lopez, Eder. A disp.: Falcone, Mustafi, Poulsen, Juan Antonio, Savic, Renan, Munari, Savic. All.: Ciro Ferrara.
Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Carmona (83′ Biondini), Cigarini, Bonaventura (73′ De Luca); Moralez (81′ Brivio); Denis. A disp.: Frezzolini, Polito, Lucchini, Matheu,  Gagliardini, Troisi, Marilungo, Gagliardini. All.: Colantuono.
Arbitro:Carmine Russo di Nola
Marcatori: 2′ Bonaventura (A), 52′ Maresca (S), 76′ De Luca (A)
Note: ammoniti: Estigarribia (S), Raimondi (A), Peluso (A), Soriano (S), Carmona (A), De Luca (A)

Condividi
Ventiduenne bresciano fedele alla Juventus fin dalla nascita, le sue passioni sono lo sport e la musica rock. MondoPallone è la sua prima esperienza nel mondo del giornalismo sportivo.