Consigli per le scommesse: La Mondogiocata

Il week-end offre come sempre in tutta europa una serie infinita di partite su cui scommettere. Noi proveremo ad analizzare le sfide più succose: dalla Premier League alla Liga Spagnola, passando per la Francia e le leghe inferiori.

MANCHESTER UTD-ARSENAL 

La sfida che per stagioni ha deciso la Premier League, dalla metà degli anni novanta fino all’alba del ‘2000, rischia di diventare un vero e proprio incubo per i “Gunners“. La sonante e storica sconfitta della scorsa stagione, unita ad una campagna acquisti intrisa di scelte folli ( vedi cessioni di Van Persie e Song, e l’acquisto di Podolski e Giroud, quest’ultimo pagato 12 milioni di sterline!) non possono non indicare gli uomini di Ferguson come logici favoriti della sfida in programma ad “Old Trafford”. I “Red Devils”, dal canto loro, hanno smarrito la proverbiale fase difensiva di ferro da sempre imposta da Sir Alex, ma possono contare su moltissima qualità dalla trequarti campo in avanti: Valencia, Nani, Carrick, Young, Rooney e Van Persie. Se il Manchester Utd vince scavalca il Chelsea e vola al primo posto in classifica. Non certo una novità. Arsene Wenger proverà a mandare in campo la solita squadra spigliata e senza timori reverenziali, pronta a giocarsi sempre il pallone e “rischiare” lasciando degli spazi agli avversari. Le speranze maggiori per il tecnico alsaziano derivano dalla vena realizzativa del francese Giroud e dalla imprevedibilità di Podolski. Occhio anche alla classe immensa di Cazorla, l’ex Villareal.

Noi prevediamo molti gol, sbilanciati quasi tutti dalla parte dei padroni di casa. Non 8-2( come nel 2011-2012), ma se a cambiare sarà la forma, non crediamo  la sostanza. Manchester Utd vittorioso e Arsenal sconfitto. Insieme al primato dei Red Devils, anche questa, non una novità da anni. Giochiamo OVER, 1-1 parziale finale e 3-1 risultato finale.

VALENCIA-ATLETICO MADRID

Prova a riscrivere la storia l’Atletico Madrid del “Cholo” Simeone. Con otto vittorie e un pareggio in nove partite, i “Colchoneros” guardano tutti dall’alto insieme al Barcellona. Inizio folgorante, inatteso. Dopo aver preso i biancorossi di Madrid alle soglie della zona retrocessione, raccogliendo la sciagurata gestione tecnica di Gregorio Manzano, il tecnico argentino ha modellato una squadra a sua immagine e somiglianza. Tanta “garra”, linee sempre molto compatte, e davanti spazio all’estro di Falcao, Arda Turan e Adrian. Dalla cenere alla gloria della vetta.

Oggi c’è il banco di prova quasi decisivo, con la sfida del “Mestalla”, campo notoriamente molto ostile per chiunque. Pellegrino ha ricordato ai suoi uomini la doppia sfida europea della scorsa stagione, quella che vide il suo Valencia perdere sia a Madrid che in casa contro l’Altetico: ” Noi stiamo vivendo una momento di forma buono, ma possiamo ancora far meglio. Il rendimento esterno ha condizionato il nostro inizio di stagione, ma io credo fermamente in questo gruppo di giocatori. La sfida contro l’Atletico Madrid ci dirà cosa vogliamo essere e dove possiamo arrivare. Dobbiamo riscattare la scorsa semifinale europea, giocando con serenità e facendo leva sul pubblico.” Per vincere, l’ex difensore di Valencia, Liverpool e Alaves ( tra le altre) si affiderà al collaudato 4-4-2, con Valdez e Soldado riferimenti offensivi, supportati da Viera e Guardado sull’esterno e dai muscoli di Gago e Tino Costa a centrocampo.

Prevediamo un match equilibratissimo. Rischiamo il pareggio. Ma con Goal. X, GOAL e 2-X parziale finale.In bocca al lupo. Alla prossima!

LA NOSTRA GIOCATA:

MANCHESTER UTD-ARSENAL OVER

PSG-SAINT ETIENNE OVER 1.5

VALENCIA-ATLETICO MADRID GOAL

SWANSEA-CHELSEA SEGNA SQUADRA CASA

BOLTON-CARDIFF GOAL

BOCA JUNIORS-SAN LORENZO 1

 

 

 

Condividi
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma. Email: lsavarese@mondosportivo.it