Udinese-Catania, le voci dagli spogliatoi

Francesco Guidolin, al termine del gara pareggiata contro il Catania, ha commentato così la gara: “Avremmo dovuto chiudere i conti nel primo tempo in cui abbiamo giocato come si deve e creato occasioni. Poi il destino ci ha regalato un campo pesante, e dopo tante partite ravvicinate con due trasferte e pochi ricambi, se i miei giocatori calano un pochino non posso dire niente. Nella ripresa si è verificato proprio questo e succederà ancora perché sono ragazzi ben allenati ma non di ferro. L’1-1 è stato un gollonzo e abbiamo anche rischiato di perderla, ma ancora una volta i ragazzi hanno rimesso in piedi la partita. Questo è un segnale piccolo ma importante”.

Per il Catania si è presentato ai microfoni Francesco Lodi, autore del secondo gol: “Un pò di rammarico c’è perchè tra oggi e Roma gli ultimi trenta secondi abbiamo perso quattro punti. Penso che oggi ci sia stata una grandissima reazione dopo Domenica contro la Juve; abbiamo giocato un buon calcio- continua ai microfoni di Itasportpress.it – e sicuramente abbiamo creato qualcosa in più rispetto all’Udinese, poi però non bisogna dimenticare che c’era un attaccante come Di Natale che non bisogna mai lasciare solo in area perchè è proprio in quel momento che fa vedere le sue qualità. Forse con un pò di attenzione in più adesso potevamo parlare di un’altra partita. Adesso pensiamo alla Lazio. Sono molto contento dei complimenti ricevuti dal presidente Pozzo, secondo lui non hanno aspettato abbastanza e probabilmente in quel periodo venivo impiegato come attaccante”.

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it