San Paolo, corsa contro il tempo per evitare la chiusura

Il Napoli rischia di non poter giocare al San Paolo la prossima gara di Europa League contro il Dnipro, a causa delle cattive condizioni in cui versa lo stadio. Il tempo che la Uefa ha dato alla società di De Laurentiis per rendere agibile il San Paolo, sta per scadere: il termine massimo è stabilito per martedì 6 Novembre. Come riporta “La Repubblica“, però, lunedì scorso sono stati bloccati i fondi comunali destinati alla ristrutturazione (pari a circa 110 mila euro). Tocca, quindi, accelerare i lavori (previsti anche di notte) per porre rimedio alla caduta degli intonaci in alcune sezioni dello stadio. In caso di bocciatura da parte della Commissione disciplinare, Napoli-Dnipro verrà disputata in campo neutro.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.