League Cup, ottavi di finale: Chelsea-Man Utd con i fuochi d’artificio

Dopo le interminabili emozioni di ieri sera, si è concluso stasera il programma degli ottavi per la Coppa di Lega inglese. Il risultato “prevedibile” sembra arrivare da Carrow Road di Norwich, dove il Tottenham inizialmente passa in vantaggio con una rete del solito Gareth Bale, ormai sempre più goleador degli Spurs più che ala sinistra. I padroni di casa, però, caricati dal pubblico amico, trovano il pareggio all’84’ con un autorete di Vertonghen. In realtà il difensore belga è due volte sfortunato: inizialmente libera male di testa sul corner degli avversari, la palla cade sui piedi di Tettey che calcia a colpo sicuro e trova proprio la sua deviazione che manda in gol. Lo stadio esplode e i canarini sono lanciati e non si accontentano dell’ipotesi tempi supplementari: passano 3 minuti e arriva il gol di Simeon Jackson, il quale è lestissimo a ribadire in rete la prima respinta di Lloris su colpo di testa di Holt. Sembrerebbe finita ma non lo è: il Tottenham conquista un calcio di rigore al 90′, per un fallo (molto presunto) di Tierney su Walker. Dempsey va sul dischetto ma si fa parare il rigore da Mark Bunn e il Norwich può esultare. Rimonta completata e qualificazione.

Ad Anfield altra sorpresa: lo Swansea vince 3-1 ed elimina il Liverpool. Gli ospiti giocano molto meglio per larghi tratti dell’incontro e alla fine portano a casa una vittoria, e una qualificazione, meritata.

Spettacolo infinito a Stamford Bridge, invece, dove ChelseaManchester United danno vita a una partita ricca di gol e capovolgimenti di risultato (nonché di difese ballerine, ndr). In quello che era un “rematch” della sfida di campionato di domenica, la squadra di Sir Alex Ferguson passa subito in vantaggio con Giggs. Risponde un rigore discusso trasformato da David Luiz ma, al 43′, Hernandez riporta in vantaggio i Red Devils. La ripresa si apre con due sussulti nel primo quarto d’ora: Cahill trova il 2-2 al 53′ ma gli risponde subito Nani con il nuovo vantaggio Manchester al 59′. È una partita bellissima, giocata a viso aperto e favorita da fasi difensive che definire rivedibili sarebbe un complimento. In ogni caso lo United sembra aver trovato la quadratura definitiva e, man mano che il tempo passa, vede sempre più vicina la qualificazione. Ma non è così: al quinto minuto di recupero il giovane difensore Scott Wootton commette una gravissima ingenuità andando a stendere Ramires in area. Calcio di rigore Chelsea. Hazard non sbaglia e manda tutto ai supplementari.

Il Manchester accusa il colpo, mentre i Blues sono più che mai gasati. Ottavo minuto del primo tempo supplementare e rete di Sturridge, con una conclusione ben assestata dall’interno dell’area. La giovane difesa del Manchester United dimostra tutte le sue difficoltà nell’arginare la fase offensiva dei padroni di casa, orchestrata da giocatori veloci e di grande qualità palla al piede. Si va al cambio di campo sul 4-3, ma dopo solo un minuto del secondo tempo supplementare il Chelsea punisce nuovamente in contropiede. Ripartenza velocissima, orchestrata da Hazard e conclusa da Ramires: 5-3, gara praticamente chiusa. C’è ancora tempo per un fallo di Azpilicueta in piena area ai danni di Chicharito Hernandez: calcio di rigore Manchester United, Ryan Giggs non sbaglia e accorcia lo svantaggio, ma ormai è troppo tardi. Altra partita con i fuochi d’artificio, si archivia così un turno di Coppa di Lega che ha offerto spettacolo ed emozioni oltre ogni previsione.

Martedì
Leeds-Southampton: 3-0 (35′ Tonge, 88′ Diouf,  90′ rig. Becchio)
Reading-Arsenal: 5-7 dts (12′ Roberts (R), 18′ aut. Koscielny (R), 20′ Leigertwood (R), 37′ Hunt (R), 45′+2, 90′+4 e 120′ Walcott (A), 64′ Giroud (A), 89′ Koscielny (A), 103′ e 120′+3 Chamakh (A), 116′ Pogrebnyak (R))
Sunderland-Middlesbrough: 0-1 (39′ McDonald)
Swindon-Aston Villa: 2-3 (30′ e 90′ Benteke (A), 39′ Agbonlahor (A), 78′ e 81′ Storey (S))
Wigan-Bradford City: 0-0, 2-4 dcr

Mercoledì
Chelsea-Manchester United: 5-4 (22′ Giggs (M), 31′ rig. Luiz (C), 43′ Hernandez (M), 53′ Cahill (C), 59′ Nani (M), 90’+5 rig. Hazard (C), 98′ Sturridge (C), 115′ Ramires (C), 120′ rig. Giggs (M))
Norwich-Tottenham: 2-1 (67′ Bale (T), 84′ aut. Vertonghen (N), 87′
Liverpool-Swansea: 1-3 (34′ Chico (S), 73′ Dyer (S), 77′ Suarez (L), 90’+5 De Guzman (S))

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.