Lega Pro, Seconda Divisione: Arzanese-Pontedera 1-3

Il Pontedera si conferma sorpresa di questo inizio campionato e batte un’Arzanese rimaneggiata, segnata dalle troppe assenze forzate, ma comunque competitiva. I biancocelesti, che hanno pagato i due gol subiti a freddo, hanno cercato in tutti i modi di pervenire al pareggio esponendosi inevitabilmente ai contropiede avversari.

LE FORMAZIONI. Scelte obbligate per mister Rogazzo che deve fare a meno di Fiory, Fragiello e Funari, infortunati, e dello squalificato Caso. In difesa spazio quindi a Tommasini e Esposito, con conseguente spostamento di Riccio sull’out sinistro. Facce nuove a centrocampo, con Liccardo e Tarascio titolari e Maschio davanti alla difesa. In attacco Elia e Sandomenico sugli esterni, Lacarra recupera dal fastidio dei giorni scorsi e indossa la ‘9’ al centro dell’attacco. Indiani conferma il 3-5-2 con bomber Grassi e Arrighini a comporre un reparto offensivo tutto rapidità e dinamismo. In mezzo al campo Carfora a dettare i tempi e Esposito e Caponi a completare il pacchetto mediano.

LA CRONACA. L’approccio dell’Arzanese è aggressivo e deciso ma al 9’ sono gli ospiti a passare in vantaggio con Arrighini, che è bravo a sfruttare la respinta non perfetta del giovane Moggio, classe ’94, all’esordio da titolare tra i ‘pro’. Passano soli 6’ e il Pontedera raddoppia grazie al suo uomo migliore, Grassi, che da calcio piazzato trafigge l’estremo difensore di casa. L’Arzanese è brava a non disunirsi e a reagire al doppio svantaggio. L’azione che porta al gol dell’uno a due è da manuale ed è Lacarra a sfruttare a dovere la splendida assistenza dalla sinistra di Sandomenico, abilissimo a saltare Ortolan e a crossare al centro. Nel resto della prima frazione è l’Arzanese a spingersi in avanti senza però pervenire al pareggio, con un bel salvataggio sulla linea di Grassi su conclusione di Sandomenico, con gli ospiti che provano a ripartire in contropiede sfruttando le doti atletiche dei suoi attaccanti.

Nella ripresa è ancora l’Arzanese a fare la partita e a spingere sull’acceleratore. Alla mezz’ora è Figliolia a colpire di testa a botta sicura ma Leone si supera e con un colpo di reni salva il risultato. Ma nel momento migliore dei locali, sono ancora gli ospiti a colpire. Esposito stende Arrighini e Dei Giudici di Latina è inflessibile nell’indicare il dischetto. La massima punizione è finalizzata da Grassi che firma la doppietta personale. La partita si chiude praticamente qui. Gli ospiti proseguono la serie positiva (non perdono dalla prima giornata contro il Chieti), mentre l’Arzanese domenica prossima andrà a Melfi e dovrà rimboccarsi le maniche per reagire alla doppia sconfitta contro Borgo a Buggiano e Pontedera.

ARZANESE (4-3-3): Moggio; Laezza, Tommasini, Esposito G., Riccio; Tarascio (38’ st Piscopo), Maschio, Liccardo (22’ st Florio); Sandomenico, Lacarra (27’ st Figliolia), Elia. A disp.: Izzo, Improta, Visone, Pettrone. All.: Rogazzo.

PONTEDERA (3-5-2): Leone; Gonnelli, Vettori, Capitanio; Ortolan, Caponi, Carfora, Esposito N. (26’ st Gregorio), Regoli; Grassi (40’ st Firenze), Arrighini (33’ st Cherillo). A disp.: Bibba, Di Noia, Fedi, Raimondi. All.: Indiani

ARBITRO: Dei Giudici di Latina.

MARCATORI: 9’ pt Arrighini, 15’ pt e 32’ st rig. Grassi, 21’ pt Lacarra.

NOTE: Ammoniti Liccardo, Maschio, Tommasini. Spettatori 300 circa. Recupero 0’ e 6’.

Ufficio Stampa Arzanese

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it