EL: Le parole di Mazzarri dopo il 3-1 a Dnipro

Seconda sconfitta consucutiva, dopo quella di Torino contro la Juventus. Seconda sconfitta consecutiva in Europa League dopo la disfatta di Eindhoven. Walter Mazzarri deve di nuovo fare i conti con il turn over che non funziona, quel Napoli-2 che non riesce a carburare e a convincere.

Il tecnico livornese, nel dopo partita, sembra più amareggiato che deluso dai suoi: “Abbiamo giocato una partita migliore di quella di Eindhoven, siamo stati penalizzati da episodi sfortunati. Ho rivisto il primo gol del Dnipro ed era da annullare per fallo su Fernandez. Da lì è chiaro che la partita si è messa su un binario storto per noi.” Poi Mazzarri rimanda al mittente le accuse sulla debolezza della sua difesa sulle palle inattive:” Nel calcio moderno, purtroppo, le palle inattive sbloccano i risultati in qualsiasi partita. Non si può dire che siamo in difficoltà se in campionato abbiamo preso appena un gol in più alla Juventus, miglior difesa”. Per l’allenatore del Napoli ci sono ancora speranze di qualificazione: “A questo livello ogni partita è difficile, l’Aik a cui ne abbiamo fatti quattro ha pareggiato ad Eindhoven col Psv. Ora ci sono 2 partite su 3 in casa, al San Paolo ci giochiamo la qualificazione.” Infine difende i suoi criticati dai tifosi, i quali hanno rifiutato le magliette a loro lanciate dai calciatori: “I tifosi sono liberi di fare ciò che vogliono, posso solo dire che gli uomini scesi in campo hanno dato il massimo”.

 

Condividi
Telecronista e opinionista radio/TV, già a SportItalia e addetto stampa di diverse società. Non si vive di solo calcio: ciò che fa cultura è la fame di sapere, a saziarla il dinamismo del corpo e del verbo. Email: vcoppola@mondosportivo.it