Treviso è caos – Ruotolo non firma e Maurizi resta

A Treviso non ci si annoia e quello che succede in queste ore merita una cronaca dettagliata. Pensavamo che l’esonero di Maurizi e la scelta di Ruotolo come nuovo allenatore fosse la fine di un capitolo di questo surreale romanzo che il Treviso sta scrivendo. Sembravano certezze il licenziamento del mister incompreso e l’ingaggio del giovane tecnico, soprattutto dopo l’ufficialità data dal sito della società trevigiana. Ora invece ci troviamo di fronte a due incognite. Da una parte il vecchio mister Agenore Maurizi, che dopo l’esonero di domenica sera presenzia l’allenamento odierno segnalando quanto segue: “Ancora non mi hanno notificato ufficialmente il licenziamento, io non ho visto nessuna lettera che me l’abbia comunicato e pertanto non posso certo abbandonare il mio posto di lavoro”. Dall’altra il presunto nuovo mister Gennaro Ruotolo che dopo un summit durato fino alle 20 di oggi prende tempo, tardando la firma sul contratto, per la mancanza di alcune garanzie tecniche e il mancato accordo con la società sulle questioni economiche. La situazione è imbarazzante non resta che aspettare sviluppi e vedere chi domenica a Pavia siederà sulla scomoda panchina biancoceleste.

Condividi
Nato nel 1977, da allora si nutre di calcio: una passione che pratica e insegna a Treviso nei settori giovanili. Ama i giovani talenti e il lato romantico di questo sport.