Il dramma di Alex Alves scuote la Bundesliga

La Bundesliga è rimasta shoccata dalla notizia della malattia di Alex Alves, ex attaccante dell’Hertha Berlino a inizio anni 2000. Il brasiliano, dopo anni di lotta silenziosa contro la leucemia, ha infatti raccontato la sua storia durante una trasmissione sul canale brasiliano Record spiegando che solo la figlia 13enne Alexandra era a conoscenza delle sue condizioni di salute e chiedendo aiuto per sottoporsi al trapianto di midollo osseo che potrebbe salvargli la vita. Il brasiliano ha anche raccontato qualche pagina della sua carriera rivelando che il periodo a Berlino, città dove è nata la figlia, è stato il più bello della sua vita e di aver sbagliato a lasciare la capitale tedesca per tornare in Patria. Ad Alves sono arrivate donazioni non solo da parenti e amici, ma anche da molti uomini politici brasiliani, colpiti dalla vicenda umana dello sfortunato calciatore. La notizia ha scosso particolarmente il mondo del calcio tedesco che aveva fin da subito adottato il fantasioso ed eccentrico brasiliano e che ora potrebbe fare qualcosa di concreto per aiutarlo a superare la malattia.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.